Cus Padova, riparte la stagione agonistica: festa al Bo con 200 atleti

Cus Padova, riparte la stagione agonistica: festa al Bo con 200 atleti

di Redazione PadovaSport.TV

Alcuni di loro hanno portato in alto i colori del Cus e dell’Università degli studi di Padova nel corso di Universiadi e CNU. Altri, molti altri, sono pronti a rituffarsi nei rispettivi campionati agonistici. Sono circa mille gli atleti che vestiranno la maglia del Cus Antenore Energia – questo il nuovo sponsor di denominazione della polisportiva patavina – nella stagione che sta per ripartire, frequentando gli impianti universitari di via Corrado e di via Giordano Bruno, a cui aggiungere i 1.900 studenti che ogni anno sono impegnati nei Ludi del Bo e nei corsi loro dedicati. La storica polisportiva è pronta a tornare in campo con le sue 13 sezioni agonistiche (atletica leggera, basket, basket in carrozzina, ciclismo, hockey prato, judo, lotta grecoromana, rugby, scherma, sci, tennis, triathlon e volley) e per augurare il suo in bocca al lupo il Magnifico Rettore Rosario Rizzuto venerdì sera ha ricevuto una delegazione di circa 200 atleti nel Cortile Nuovo di Palazzo del Bo, affiancato da Francesco Uguagliati, Presidente del Cus Padova, Filippo Agostini, Amministratore delegato di Antenore Energia, e Diego Bonavina, Assessore allo sport del Comune di Padova.

«Voi siete il simbolo di un’Università composta da ragazzi che studiano, e molto, ma che vivono il loro percorso in una dimensione più ampia e sanno offrire il meglio di sé anche fuori da queste mura» ha sottolineato il Rettore, molto coinvolto nella serata, accogliendo i ragazzi. «Quello tra vita universitaria e attività sportiva è un bellissimo connubio, sono due aspetti che si complementano. E voi siete la dimostrazione che si può avere successo in un campo e anche nell’altro». «Ci siamo ritrovati in questa bellissima cornice proprio perché l’Università è e sarà sempre di più il nostro punto di riferimento, anche nell’ottica del potenziamento delle attività rivolte agli studenti» ha aggiunto il presidente Uguagliati. «In quest’occasione abbiamo presentato anche Antenore Energia, che è più di uno sponsor ma un partner che permetterà ai nostri atleti di dedicarsi allo sport in modo ancora migliore».

Nell’occasione sono stati anche premiati gli atleti dell’Università degli studi di Padova che hanno indossato la maglia azzurra della nazionale italiana alle recenti Universiadi di Taipei: Aglaia Pezzato (nuoto), capace di conquistare la medaglia di bronzo con la staffetta 4×100 mista, studentessa di Scienze Politiche già in gara anche ai Giochi Olimpici di Rio; Ottavia Cestonaro (atletica leggera), studentessa di Tecnologie forestali ed ambientali, quarta classificata nel salto triplo; Mattia Diamanti (pattinaggio), iscritto alla facoltà di Ingegneria e a Taipei in gara nei 300 metri a cronometro (ottavo), nei 500 metri, che ha concluso in settima posizione e nella staffetta americana (quinta); Cristian Sartorato (pattinaggio,) decimo nei 300 metri cronometro, studente di odontoiatria; e Martina Gottardo, studentessa di Scienze e tecnologie animali, già campionessa d’Italia con la Lantech e ottava con la nazionale di pallanuoto.

Ma il Rettore ha anche premiato gli atleti saliti sul podio ai Campionati Nazionali Universitari estivi, che hanno regalato 26 medaglie alla spedizione del Cus Padova, a cui aggiungere quella d’argento vinta da Matilde Minotto, seconda in slalom gigante ai CNU invernali di Andalo, che fa salire il totale a 27. 10 sono arrivate dall’atletica, a Catania, con i successi di Matteo Miani (salto con l’asta, vittoria a quota 4.80 metri), Beatrice Fiorese (100m: 11”89, ma anche salto in lungo, 5.86 metri) e della già citata Ottavia Cestonaro (salto triplo: 13.35 metri). Secondo gradino del podio per Alberto Zaupa (marcia 5km: 22’55”34) e Carol Zangobbo (100m: 11″94, ma anche salto in lungo: 5.85 metri). Medaglia di bronzo per Enrico Brazzale (800, 1’51”18), Mariaelena Agostini (salto in alto, 1.60 metri) oltre che per la staffetta 4×100 femminile (Mariaelena Agostini, Beatrice Fiorese, Ottavia Cestonaro, Carol Zangobbo, 48”11). 15 le hanno regalate le gare di canoa, ospitate dal Bacino Remiero Genova Pra’. Gli atleti padovani hanno vinto 3 medaglie d’oro: con Michele Vianello, Luca Benetazzo, Andrea Serafini, Giovanni Baldassarri nel C4 500; con Federico Favero e Michele Giachetto nel K2 500; e con Federico Favero nel K1 500. Il Cus Padova ha inoltre ottenuto 9 argenti con Michele Giachetto (K1 1000); Filippo Montaguti e Riccardo Mattiello (K2 1000); Michele Vianello e Andrea Serafini (C2 1000); Federico Favero, Michele Giachetto, Filippo Montaguti e Riccardo Mattiello (K4 1000); Andrea Serafini (C1 500); Luca Benetazzo e Giovanni Baldassarri (C2 500); Michele Giachetto, Filippo Montaguti, Riccardo Mattiello e Andrea Battistetti (K4 500); Luca Benetazzo (C1 200); Federico Favero e Andrea Battistetti (K2 200). Inoltre Cus tre volte bronzo con Michele Vianello (C1 1000); Paola Tapetto e Lara Perissinotto (K2 500 F); Michele Giachetto, Andrea Battistetti, Federico Favero, Riccardo Mattiello, Filippo Montaguti, Michele Vianello e Luca Benetazzo (Staffetta 200). E c’è infine da dar conto della medaglia di bronzo infilata al collo da Chiara Colbacchini nel judo, categoria 52 chilogrammi, a Catania.

Al Bo c’è infine stata la passerella dei ragazzi del Cus Padova under 21 di hockey prato, allenati da Mirko Faggian, che hanno regalato a Padova l’ultimo scudetto di categoria. Proprio l’hockey aprirà le danze per quanto riguarda le prime squadre del Cus Antenore Energia, con la formazione maschile che comincerà il campionato di A/2 domenica 24 settembre alle ore 12, ospitando la Fincantieri Monfalcone in via Corrado (mentre le donne debutteranno in A/1 domenica 1 ottobre in casa del Lorenzoni Bra). Questa la loro rosa della squadra under 21 vincitrice del titolo. Portiere: Davide Franzoia; difensori: Pietro Birtig, Nicolò Ferrato, Enrico Menegatti, Marco Merendino, Andrea Pizzinato, Pietro Rinaldi, Vittorio Scanferla, Luca Valentino; centrocampisti: Gioele Conforto, Umberto Derme, Alessandro Giacon, Andrea Tognon; attaccanti: Giovanni Boso, Thomas Succuman, Jasbeer Singh.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy