Cus Padova, un nuovo modo di fare sport con il progetto “SOS”

Cus Padova, un nuovo modo di fare sport con il progetto “SOS”

di Cecilia Bacco

È un progetto pilota dell’Unione Europea che coinvolge 4 istituti superiori di tutto il continente in Portogallo, Romania, Ungheria e in Italia con il liceo Newton-Pertini di Camposampiero. Si chiama “Sport Opens School” iniziativa pensata per far evolvere il modo di insegnare educazione fisica nelle scuole avvicinando sempre più adolescenti allo sport.

Il Cus Padova è protagonista principale e capofila del progetto insieme al Coni. “SOS” è, per dirla con le parole del presidente Cus Francesco Uguagliati, «un modulo didattico innovativo che gli insegnanti di educazione fisica sperimenteranno nelle scuole pilota per aumentare la partecipazione degli adolescenti allo sport. Il nuovo modulo didattico si fonderà su tre pilastri principali: educazione alla salute, educazione al fair-play e sviluppo di competenze e abilità necessarie alla realizzazione personale dei giovani e al loro futuro professionale e umano».

Giovani e sport è un binomio da riscoprire per far tornare gli adolescenti ad apprezzare lo sport come momento educativo di divertimento e condivisione. Con “Sport Opens School” i professori di educazione fisica avranno modo di sperimentare questo nuovo modo di vedere le ore sportive in classe con i propri alunni e, proprio con loro, migliorare questo programma oggi in fase di lancio. Gli studenti dell’istituto Newton Pertini di Camposampiero avranno l’occasione di migliorare ulteriormente il progetto prima che venga proposto in tutte le classi europee. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy