Olimpiadi giovanili Lillehammer 2016, brava Lucrezia Gennaro. Ecco i primi risultati

Olimpiadi giovanili Lillehammer 2016, brava Lucrezia Gennaro. Ecco i primi risultati

La campionessa del Plebiscito è la più giovane atleta italiana in gara ai giochi norvegesi in corso in questi giorni

Commenta per primo!

La seconda giornata del pattinaggio di figura ai Giochi Olimpici giovanili di Lillehammer 2016 prevedeva lo svolgimento della short dance e dello short program femminile.

Il primo segmento della danza è stato dominato dalle coppie russe. Al primo posto troviamo infatti Anastasia Shpilevaya e Grigory Smirnov, che hanno ottenuto 57.93 punti con 29.93 punti nel tecnico e 28.00 nei components, ma a meno di due decimi dai leader troviamo Anastasia Skoptcova e Kirill Aleshin, che con i loro 57.75 punti restano pienamente in corsa per la medaglia d’oro. Il terzo posto provvisorio è invece occupato dagli statunitensi Chloe Lewis / Logan Bye, che hanno ottenuto una valutazione di 55.07. I danzatori azzurri Francesca Righi / Pietro Papetti sono invece dodicesimi con 38.22 punti (21.80 di tecnico e 17.42 per le componenti del programma), penalizzati anche da una deduzione (il loro primato è di 39.97, ottenuto alla Cup of Austria).

Più tardi sono scese sul ghiaccio di Lillehammer le ragazze,con la giapponese Yuna Shiraiwa, già finalista all’ultimo Grand Prix di categoria, che ha ottenuto 60.87 punti, distribuiti in 35.44 di tecnico e 25.43 di components. La nipponica ha preceduto due sorprese come la kazaka Elizabet Tursynbaeva (59.11) e la lettone Diana Nikitina (58.81), mentre la favorita russa Polina Tsurkaya, dominatrice del Junior Grand Prix, si è classificata quarta con 58.65 punti, risultato che comunque la tiene ancora in piena corsa per le medaglie. Ancora più indietro l’altra russa, Maria Sotskova, ottava anche a causa di una caduta (53.40). Per i colori azzurri, la campionessa nazionale junior Lucrezia Gennaro si è piazzata undicesima con 47.45 punti (26.41 di tecnico e 21.04 per le componenti del programma), migliorando di oltre quattro unità il proprio personal best di Bratislava (43.30). (Da Oasport.it)
Guarda la nostra intervista a Lucrezia:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy