Pallavolo femminile, vittoria e rinascita per l’Eraclya Aduna

Pallavolo femminile, vittoria e rinascita per l’Eraclya Aduna

di Gianmarco Zandonà

Eraclya Aduna Padova-EstVolley San Giovanni al Natisone 3-1

 

Era una partita tra deluse, entrambe le squadre, appaiate in classifica, ambivano a una posizione di vertice e invece si sono ritrovate ad inseguire. Era una sfida delicatissima da non fallire, quasi un’ultima chiamata per non vedere già sfumare l’obiettivo. E’ l’Eraclya Aduna a conquistare una vittoria importantissima, meritata, al termine di una prestazione dove è stata palese la volontà di non mollare mai. Il successo pieno mancava da due mesi, aver scrollato di dosso il periodo complicato e una diretta avversaria, con un punteggio e una prestazione incoraggiante, può dare lo slancio per ritornare a competere nelle primissime posizioni. Può essere una vittoria per rinascere.

 

LA PARTITA 

(dal sito ufficiale dell’Aduna Volley)

Eraclya schiera Rossi palleggiatrice e Mattiazzo opposto, Volpin e Fanelli centrali, Angelini e Tolin schiacciatrici, Montaguti libero. Il tecnico di EstVolley Maurizio Corvi si affida a De Cesco-Zanuttigh in diagonale, Tavagnutti-Degano al centro, Di Marco-Fabris in posto quattro, Don primo libero.

Ace di De Cesco, primo break EstVolley (1-3). Pari Aduna di Mattiazzo(4-4), sorpasso sull’ace di Fanelli (5-4), allungo con un altro servizio vincente, sempre di Mattiazzo (7-5). Controsorpasso ospite (8-9), colpisce Zanuttigh (10-12), rispondono Tolin e Mattiazzo (13-12, Paunovic per Degano tra le friulane). Bel primo tempo di Volpin e time Corvi (15-13), due errori delle locali e siamo di nuovo in equilibrio (15-15). Eraclya scappa con il muro di Rossi e il mani-out di Angelini (20-16, EstVolley con Snidero in luogo di Fabris), Tavagnutti lancia la rimonta (20-18, time Amaducci), completata dai muri di Di Marco (22-21) e Paunovic (23-23). Niente panico, Tolin spara forte e conquista la palla set (24-23), Volpin fa valere la sua presenza sotto rete con il block decisivo: 25-23, 1-0 Aduna.
EstVolley conferma Paunovic per l’inizio del secondo parziale. Tolin (due volte) e Mattiazzo (ace) per il 6-3 che spinge coach Corvi al time immediato. Fabris attacca out e lascia il posto a Snidero (9-5), ci pensano Tavagnutti e Paunovic a tirare su le ospiti (10-8) fino al pari della stessa Paunovic a muro (11-11). Entrano Fabbro e Mussap in battuta per EstVolley, che passa al comando con Tavagnutti (13-14) e prende margine grazie a Zanuttigh (13-16, time Amaducci). Di Marco fa male a muro (20-16), Eraclya si aggrappa a Mattiazzo per tornare a galla (19-21), errore offensivo di EstVolley e time Corvi (20-21). Scambio infinito, Volpin lo chiude con la schiacciata della parità (21-21), Testa a testa ora, Aduna davanti con Tolin (24-23), Angelini ci mette la zampata finale: 25-23, 2-0.
Terzo set, subito EstVolley in vantaggio (1-4). Doppietta attacco-muro diVolpin (3-4), ma è pronta la controffensiva friulana: Paunovic (3-6), Zanuttigh (4-8), Tavagnutti (muro del 4-9) e Fabris (4-10, time Amaducci). Eraclya sta facendo parecchia fatica, eppure non sembra disposta a deporre le armi: Mattiazzo-Volpin fanno 10-13, tempo per la squadra ospite. EstVolley tiene salde le redini con Di Marco e Zanuttigh(12-17), Mattiazzo mette giù un paio di punti (17-20) prima di lasciare spazio alla rientrante Zecchin (doppio cambio che coinvolge anche Canola e Rossi). Non arriva la svolta e così Estvolley può riaprire la partita: 20-25, 2-1.
Aduna prova a stringere i tempi nel quarto parziale (6-4). Ace sporco di Mattiazzo (8-5), Zanuttigh e Fabris (muro) per l’8-7, Volpin fa 10-7 su palla vagante, poi errore friulano e time per Corvi (11-7, dentro Snidero per Fabris). Ancora una sbavatura di San Giovanni in attacco (13-8), Angelini gioca sulle mani del muro per il 15-9 (secondo time EstVolley), quindi trova aiuto nel nastro (16-9, doppio cambio Corvi, Cotic-Cotrer per De Cesco-Zanuttigh). Ace di Fanelli (20-11), sugli scudi Volpin (24-14), Eraclya vede finalmente i tre punti tanto attesi: 25-15, 3-1.

Il commento di Lorenzo Amaducci, tecnico di Eraclya: “Probabilmente è una delle nostre migliori gare stagionali. Abbiamo fatto la differenza in ricezione e in attacco, mentre c’è ancora qualcosa da migliorare in fase break, anche se va detto che stasera avevamo davanti degli ottimi attaccanti. Sono tre punti preziosi, che ci permettono di rimanere attaccati al treno delle prime: in ottica playoff sarà molto importante la prima di ritorno in casa di Chions”.

TABELLINO
Eraclya Aduna Padova-EstVolley San Giovanni al Natisone 3-1 (25-23, 25-23, 20-25, 25-15)

Battute punto/errori: Aduna 5/12, EstVolley 1/7; Ricezione: Aduna 62%, EstVolley 48%; Attacco: Aduna 40%, EstVolley 33%; Muri punto: Aduna 7, EstVolley 10.

Eraclya Aduna Padova: Mattiazzo 20, Angelini 17, Volpin 14, Fanelli e Tolin 10, Rossi 2, Zecchin e Canola 0, Celegato, Rampazzo, Bizzo e Turri NE; liberi: Montaguti e Stocco. Coach: Lorenzo Amaducci.

EstVolley San Giovanni al Natisone: Zanuttigh 18, Di Marco e Paunovic 11, Tavagnutti 10, Snidero 3, Fabris 2, De Cesco 1, Fabbro, Cotic, Cotrer, Mussap e Degano 0; liberi: Don e Presello. Coach: Maurizio Corvi.

 

CLASSIFICA

Asolo 31 Fratte 30 CFV Friultex 28 Eraclya Aduna 26 Cortina Express Belluno 25 EstVolley S.Giovanni 23 Eagles Vergati Sarmeola 20 Banca Udine Amga 18 Villadies Farmaderbe 17 Union Volley Jesolo, Vispa Juvenilia 15 Spacciocchiali Vision 14 Illiria Juliavolley 11 Seleco Trieste 0

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy