Pallavolo, serie B1: al LeAli Padova non riesce l’impresa, vince Brescia

Pallavolo, serie B1: al LeAli Padova non riesce l’impresa, vince Brescia

Commenta per primo!

A LeAli Padova Volley Project non riesce l’aggancio alla vetta. Le fenicottere tornano da Brescia con una sconfitta per 3-0 che non rende giustizia all’impegno messo in campo, con Padova in grado di impensierire la capolista in ogni parziale. Prima del match è stato osservato un minuto di silenzio per il lutto che ha colpito il capitano delle leonesse Manuela Leggeri. Belsorriso schiera Baldi, Saveriano, Rinaldi, Garavaglia, Lapi, Dall’acqua e Portalupi. LeAli risponde con Avenia, Caneva, Cheli, Secco, Crepaldi, De Bortoli e D’Ambros. Le fenicottere scendono in campo determinate e concentrate e sfruttano la ricezione per portarsi sul 6-8, le leonesse vogliono legittimare il primato e ribaltano il punteggio 13-11, arrivando al secondo t.o.t avanti di quattro punti. Le bresciane spingono sul gas, Padova cala in ricezione e va sotto 20-13; non si arrende e tenta la rimonta arrivando al 22-20. Sul 24-21 Moro entra in campo per il turno in battuta ma il muro di Garavaglia su Crepaldi chiude il parziale 25-21. A inizio secondo set fanno tutto le ospiti, due errori, seguiti da due punti di Cheli; al fischio di sirena il tabellone sorride alle lombarde: 8-6. Volley Project impatta 10-10 e, dopo essere andata sotto 16-13, piazza un break di quattro punti che vale il sorpasso 16-17. Brescia risponde colpo su colpo e riprende in mano il gioco 21-18, le rossoblu accusano il colpo e cedono il parziale 25-18. Nel terzo set Marangoni e Moro in campo al posto di Avenia e De Bortoli. Belsorriso va sul 2-0 ma viene ripresa 6-6 e LeAli arriva al time out tecnico in vantaggio 6-8 grazie all’ace di Moro. Al rientro in campo le fenicottere tentano l’allungo 6-10, le lombarde si rifanno sotto 12-13 e controsorpassano 16-14. Sul 21-18 le padrone di casa provano a chiudere la partita, coach Amaducci fa entrare Angelini, ma lo slancio bresciano è inarrestabile: il set finisce 25-19 e la gara 3-0.
L’allenatore Lorenzo Amaducci avrebbe voluto accorciare le distanze ma è comunque soddisfatto da quanto fatto dalla sua squadra: “Non siamo partiti sconfitti e abbiamo saputo tenere tesa a quella che è una vera corazzata. Onore a Brescia, ha giocato bene, sbagliando pochissimo e legittimando il primato. Noi abbiamo provato a fare il nostro gioco fino a un certo punto, poi siamo andati in difficoltà, ma la sconfitta contro questa squadra ci può stare. Ha vinto la più forte, non abbiamo nulla da recriminare e già da domani pensiamo alle prossime 12 partite”.
Dopo due trasferte consecutive LeAli Padova Volley Project torna a giocare davanti al proprio pubblico eccezionalmente di sabato, il 13 febbraio alle ore 21 al Pala Spiller con Vivigas Arena Volley.

VOLLEY MILLENIUM BRESCIA – LEALI PADOVA V. PROJECT 3-0

Parziali: 25-21 (28’), 25-18 (24′), 25-19 (27’)

Volley Millenium Brescia: Dall’Acqua (4), Baldi (17), Garavaglia (12), Leggeri (K) (ne), Portalupi (L), Biava (2), Rinaldi (9), Ghisolfi (ne), Saveriano, Gabrielli (ne), Dall’Ara, Lapi (8). 1° All. Enrico Mazzola, 2° All. Marco Zanelli.

LeAli Padova Volley Project: Angelini, Marangoni (2), Avenia (1), Moro (3), Donato (L) (ne), Crepaldi (4), Lunardi (ne), De Bortoli (6), Cheli (10), Secco (K) (7), D’Ambros (L), Caneva (6). 1° All. Lorenzo Amaducci, 2° All. Stefano Marconi.

Arbitri: Elena Viscardi e Paolo Scotti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy