Rugby femminile, oggi alle 19.30 il Valsugana Padova va a caccia del secondo scudetto

Rugby femminile, oggi alle 19.30 il Valsugana Padova va a caccia del secondo scudetto

Con la finale per il titolo italiano femminile va in archivio oggi la stagione agonistica 2015-2016. A dare lustro al movimento ovale in rosa saranno, come lo scorso anno, Valsugana Padova e Rugby Monza, le due squadre più forti, attese e fornite di giocatrici della nazionale. L’atto finale della stagione di serie A femminile sarà celebrato stasera al Peroni Stadium di Calvisano, con calcio d’inizio alle 19.30, agli ordini della più quotata donna arbitro italiana, la romana Maria Beatrice Benvenuti. Le Valsu Girls ci credono, esattamente come un anno fa, anche se i ruoli si sono invertiti. Nella finale 2015, disputata a Modena e terminata 9-5 per le padovane allenate da Nicola Bezzati, il Valsugana arrivò come sfidante delle detentrici del titolo dopo averle battute due volte (12-8 all’andata e 15-10 al ritorno) nel corso della stagione regolare. Oggi è invece il Monza diretto da Alessandro Cuomo a indossare i panni della contendente terribile, forte a sua volta di due successi in campionato (19-8 all’andata, 8-3 al ritorno). A ribadire il dominio delle due finaliste su tutte le altre squadre sono i numeri: le “ringhio” del Rugby Monza, vincitrici del girone 1, si presentano alla finale con un totale di 820 punti fatti (tra girone e semifinali) e 88 punti subiti, mentre le campionesse d’Italia, giunte seconde nello stesso raggruppamento, ne hanno realizzati 667 e subiti 89. Per entrambe non ci sono stati problemi di sorta ad assicurarsi un posto in finale. Nel doppio confronto di semifinale il Monza ha strapazzato il sorprendente Bologna (che aveva eliminato nel barrage le Red Panthers del Benetton Treviso), mentre il Valsugana si è sbarazzato agilmente del Caravaggio Benevento, vincitore del girone 2, con due rotonde vittorie e senza subire nemmeno un punto (29-0 a Padova, 0-24 a Benevento). D’altra parte, le due finaliste esprimono al meglio la vitalità del movimento ovale femminile, che negli ultimi anni ha regalato emozioni e risultati lusinghieri, con l’Italrugby in rosa che nel 2015 ha vinto 3 partite del Sei Nazioni (impresa mai riuscita alla Nazionale maschile) e quest’anno ha guadagnato la qualificazione alla prossima Coppa del Mondo femminile che si disputerà nel 2017 in Irlanda, tra Dublino e Belfast. Saranno ben 8 le azzurre in campo stasera, 5 con la maglia del Valsugana (Folli, Giordano, Rigoni, Ruzza, Zangirolami) e 3 con quella del Monza (Cammarano, Magatti, Pillotti). Queste le formazioni annunciate, speculari a quelle schierate in semifinale. Valsugana Padova: Bertoglio; Vitadello, Folli, Zangirolami, Guariglia; Rigoni, Salvadego; E. Giordano, A. Giordano, Veronese; Stoppa, Ruzza; Cerato, Migotto, Galiazzo. A disposizione: Nascimben, Cavinato, Zatti, Bortolotto, Frezza, Jeni, Maran. Rugby Monza: Virgili; Salerio, Bollini, Dell’Oca, Magatti (c); Trilli, Russo; Pillotti, Locatelli, Trentani; Elemi, Rimoldi; Bettolatti, Cammarano, Barazzetta. A disposizione: Denti, Arpano, Ascione, Di Toma, Lisotti, Panizzuti, Severgnini, Allaria. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy