Scherma, Trofeo Luxardo: Montano conquista oro e pass per Rio

Scherma, Trofeo Luxardo: Montano conquista oro e pass per Rio

Trionfo dell’azzurro nell’edizione numero 59 della prestigiosa competizione

Una Kioene Arena di Padova in festa ha esultato per il trionfo di Aldo Montano nella 59esima edizione del Trofeo Luxardo che vale anche come tappa della Coppa del Mondo di Sciabola 2015-2016. Questo successo consegna all’azzurro la matematica qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016.
L’Olimpionico di Atene 2004 ha battuto in finale per 15-12 l’ungherese Aron Szilagyi, campione olimpico in carica, conquistando così la sua quattordicesima vittoria in Coppa del Mondo della sua brillante carriera.
Questo il commento di Aldo Montano dopo il trionfo: “Una gioia incredibile. Questa gara sembrava ‘stregata’ per la mia famiglia. In bacheca avevamo medaglie olimpiche, titoli iridati e tanto altro, ma mancava un Luxardo. In più festeggiare questo successo e insieme la matematica qualificazione a Rio, aumenta l’entusiasmo e la soddisfazione. Ho avuto buone sensazioni sin dai primi assalti, poi però sono affiorati i mille e più acciacchi, dalla spalla alle gambe, sino ai crampi subìti ai quarti di finale. Ho stretto i denti, volevo arrivare più avanti possibile ed è stato bellissimo”. Montano ha esordito direttamente nel tabellone principale e ha eliminato in sequenza il georgiano Bazadze Beka per 15-13, il belga Sepp Van Holsbeke per 15-10, il russo Veniamin Reshetnikov per 15-14, l’iraniano Mojtaba Abedini per 15-14, il coreano Junghwan Kim per 15-12 per 15-12 prima di avere la meglio su Szilagyi in finale. Il bronzo, oltre che a Junghwan Kim è andato anche al russo Ibragimov.
Per quanto riguarda gli altri azzurri Massimiliano Murolo è uscito ai quarti contro il coreano Junghwan Kim che lo ha battuto per 15-12, Lugi Miracco è stato eliminato proprio da Murolo ai sedicesimi per 15-11 e nello stesso turno sono usciti Diego Occhiuzzi, ko contro il sudcoreano Bongil Gu per 15-11, Giovanni Repetti, che ha perso 15-8 contro l’ungherese Andras Szatmari, Luca Curatoli, eliminato dal sudcoreano Junho Kim per 15-13, e Gabriele Foschini superato 15-9 da Aron Szilagyi. Luigi Samele, Alberto Pelegrini, Dario Cavaliere e Francesco Bonsanto sono usciti al primo turno, mentre Gherardo Caranti, Fernando Casares, Lorenzo Romano, Cristiano Imparato, Leonardo Affede, Stefano Scepi, Stefano Sbragia, Francesco D’Armiento e Fabrizio Marino non hanno superato la qualificazione.
(da outdoorblog.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy