Tennis, l’impresa di Fognini ha un tocco padovano: è lo sponsor Hydrogen

Tennis, l’impresa di Fognini ha un tocco padovano: è lo sponsor Hydrogen

L’impresa di Fabio Fognini, che l’altro ieri al Foro Italico ha battuto il numero uno al mondo Andy Murray, grazie a un match praticamente perfetto, ha sfumature padovane: l’appassionato sponsor è infatti Alberto Bresci, ideatore del marchio Hydrogen, azienda padovana con un giro d’affari che si aggira intorno agli 11 milioni di euro l’anno, di cui circa il 15-20% è costituito dal settore tennis, la restante parte da fashion casual. Come nel match d’esordio, agli Internazionali Bnl d’Italia l’azzurro è sceso in campo infatti indossando una maglietta con il tradizionale teschio sul petto e una tigre sulle spalle. È la nuova linea di abbigliamento a lui dedicata realizzata da Hydrogen. “Volevo fare qualcosa di nuovo e di fresco nel tennis e Fabio Fognini è il testimonial ideale per il suo carisma, il suo carattere e il suo aspetto fisico”, spiega Bresci, anche designer ed ex tennista a livello junior, intervistato da Il Sole 24 ore. «Lo scorso anno – continua lo stilista padovano – abbiamo fatto il nostro esordio all’interno del Parco del Foro Italico e il nostro stand è stato subito best performer. Dai risultati di questi primi giorni, il trend sembra confermarsi anche in questa edizione». Oltre a Fognini tra i testimonial dell’azienda – che conta uno staff di circa 40 persone – ci sono anche Simone Bolelli, Filippo Volandri, Edoardo Eremin e Giorgio Galimberti. Hydrogen, nata nel 2003, ha oggi due punti vendita diretti, a Padova e a Milano dove c’è anche lo showroom, viene distribuita in 70 negozi su tutto il territorio nazionale e online anche all’estero. Il prossimo obiettivo è il mercato online statunitense. E per Fognini? «Al Roland Garros indosserà un serpente», svela Bresci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy