Calcio a 5, Luparense-Marca 2-3

Calcio a 5, Luparense-Marca 2-3

La serie della finale scudetto del campionato di Serie A di calcio a 5 si apre esattamente come un anno fa: l’Alter Ego Luparense, meglio piazzata, cede in casa alla Marca Futsal. 3-1 nel 2012, 3-2 stavolta, con i trevigiani due volte in vantaggio, due volte raggiunti prima della zampata di Nora. In un PalaInfoplus vestito a festa (oltre 2500 spettatori a Bassano del Grappa), sblocca Bertoni, ma il primo tempo si chiude in parità per effetto del gol di Merlim. Marca ancora avanti con Jonas e raggiunta da un’autorete di Borja Blanco, prima della rete decisiva firmata dall’ex di turno. La serie, ora, si sposta a Conegliano, casa della Marca Futsal, per gara-2 (mercoledì 5) e gara-3 (venerdì 7).

Colini, con un solo portiere a referto, sceglie un quintetto con Putano, Pedotti, Merlim, Canal e Rogerio; Fernandez, invece, deve ancora fare a meno di Wilhelm e parte con Miraglia, Borja Blanco, Nora, Bertoni e Jonas. Il primo pericolo è per la porta della Luparense: Putano, con i piedi, si oppone alla punizione dello spagnolo.  Ben più pericolosa, la girata di Bertoni al 4’26’’, con il destro dell’ex azzurro che colpisce la parte superiore della traversa. Ancora Marca: Putano risponde di piede a una “puntata” di Ercolessi, poi a un destro dalla linea laterale di Duarte. La Luparense, nei primi 7’, non spaventa mai Miraglia, ma alla prima occasione va vicina al gol più di quanto lo era andata la Marca: angolo di Honorio e tocco sotto misura di Saiotti, che in caduta centra in pieno la traversa. E’ la scossa per i campioni d’Italia: il capitano dei Lupi, con il classico movimento da pivot, riesce ad andare a concludere ma la deviazione di Jonas è provvidenziale.

All’11’08’’, altra grande chance per la Luparense: Canal serve solissimo Saiotti, che invece di restituirgli il pallone preferisce andare alla conclusione, sparando altissimo. Lo stesso Saiotti commette il quinto fallo di squadra quando mancano 8’13’’ alla sirena, caricando i Lupi di una zavorra non indifferente. Duarte calcia di pochissimo fuori, poi Chimanguinho (ammonito poco dopo per simulazione) al termine di un’azione insistita salta Putano sull’esterno ma colpisce l’esterno del palo. ­Nel finale di primo tempo, la Marca torna a condurre il match: “sombrero” di Ercolessi a Canal, ma è ancora bravissimo Putano a dire di no. Il portiere della Luparense, però, non può nulla al 15’54’’, quando Caputo si perde Bertoni sull’imbucata di Nora. Il tocco di sinistro del numero 15 trevigiano viene sporcato dal portiere dei Lupi, ma finisce ugualmente in rete. Finisce in rete, però, anche la fotocopia dello schema da rimessa laterale che aveva portato alla traversa di Saiotti. Cambiano i protagonisti: rimessa di Rogerio e tocco di Merlim, al sesto gol nei playoff.

La ripresa si apre con un brivido per la Marca: Canal salta anche Miraglia, ma deve fare i conti con il salvataggio sulla linea di Bertoni. Poco dopo, ancora Canal e Miraglia a duello, ma il portirere trevigiano è attento. Cosi come accaduto nel primo tempo, la Luparense si carica di falli: ben tre dopo 2’30’’. Terza occasione per Canal, ma Miraglia è straordinario tanto quanto Putano su Jonas, Borja Blanco e Nora. Al quarto tentativo, però, la Marca torna in vantaggio: sulla conclusione di Duarte, Putano respinge sul petto di Jonas, con la palla che finisce in rete. Il ritmo, dopo un avvio di secondo tempo di rara intensità, cala, ma al 10’23’’ quasi dal nulla arriva il pari della Luparense: angolo di Geison e colpo di testa nella propria porta di Borja Blanco. La grande forza della Marca, dimostrata nell’arco di tutti i playoff, è però quella di avere giocatori in grado di inventare qualcosa in qualsiasi momento: Bertoni restituisce il favore del gol dell’1-0 a Nora, che fulmina Putano con un sinistro all’incrocio. Negli ultimi 4’30’’, Colini schiera Pedotti portiere di movimento: mossa che non porta benefici alla Luparense, costretta a inseguire così come accadde nel 2012. Stavolta, però, la Marca non ha intenzione di farsi rimontare.

ALTER EGO LUPARENSE-MARCA FUTSAL 2-3 (1-1 p.t.)

ALTER EGO LUPARENSE: Putano, Honorio, Merlim, Canal, Rogerio, An. Bertollo, Geison, Buonanno, Caputo, Saiotti, Al. Bertollo. All. Colini

MARCA FUTSAL: Miraglia, Borja Blanco, Nora, Bertoni, Jonas, Ercolessi, Caverzan, Follador, Chimanguinho, Duarte, Cavallin, Bianchini. All. Fernandez

ARBITRI: Marco Vocca (Battipaglia), Nicola Maria Manzione (Salerno), Biagio Carbone (Mestre) CRONO: Enrico De Poli (Mestre)

MARCATORI: 15’54’’ Bertoni (M), 18’34’’ Merlim (L) del p.t; 4’34’’ Jonas (M), 10’23’’ aut. Borja Blanco (M), 13’05’’ Nora (M) del s.t.

AMMONITI: Saiotti (L), Chimanguinho (M), Merlim (L), Nora (M)

NOTE: spettatori 2500 circa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy