Calcio a 5: Luparense sconfitta a Rieti, sarà decisiva gara-3

Calcio a 5: Luparense sconfitta a Rieti, sarà decisiva gara-3

Al Fassina, evidentemente, la gara2 è indigesta. Così come nei quarti con il Pescara, anche in semifinale i Lupi si arrendono al Rieti e a decidere la finalista domani sera sarà la “bella”, sempre al Palamalfatti reatino.
Un brutto Fassina regala quasi tutto il primo tempo agli avversari ai quali poi concede due banali gol che vanificano gli sforzi della rimonta. I laziali iniziano subito con una grande pressione e conquistano una dozzina di angoli che, alla fine, procurano il gol di Rafinha. Il Fassina non trova il bandolo della matassa nemmeno con il precipitoso time out di Fuentes. Bissoni sulla linea evita il raddoppio su una mischia innescata da una punizione di Zanchetta. Dopo una lunga sospensione per un parapiglia in campo (espulsi salomonicamente uno per parte, Maluko e Taborda) Saul colpisce la traversa e poi Ghiotti, da una palla persa da Foglia (che reclama il fallo subìto), va a firmare il raddoppio.
Il doppio vantaggio placa l’ardore dei sabini e i Lupi provano ad uscire dal guscio. Dopo un paio di tentativi da fuori, all’inizio dell’ultimo minuto Foglia trova il diagonale potente e preciso per il gol del 2-1, ma l’entusiasmo dura un attimo: Saul si fionda su una palla rimbalzata sulla schiena di Moura e fulmina Miarelli per il 3-1 del riposo.
La ripresa si apre nel segno di Moura che dopo cento secondi trova in girata la rete del 3-2 e subito dopo sfiora il bis. Ma anche questa volta il Real Rieti ristabilisce in un attimo le distanze con Rafinha che di punta sorprende Miarelli.
Ora sono i Lupi a fare la partita, con i padroni di casa che si limitano a controllare. Moura spreca un contropiede al 7′, un minuto dopo Honorio spara alle stelle un buon pallone. Al 13′ Fuentes schiera Foglia come portiere e il Fassina assedia l’area di Miccoli. Honorio di testa riporta sotto la Luparense, Moura ha la palla buona ma la tira centrale, poi Jeffe sulla linea si oppone a Bissoni. Ma non c’è più tempo e il Rieti conserva il preziosissimo minimo vantaggio che significa gara3.(da Il Gazzettino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy