Dopo Boston: maratona di Sant’Antonio blindata

Dopo Boston: maratona di Sant’Antonio blindata

Da Il Mattino di oggi:

E adesso aspettiamoci una città (anzi un’intera provincia) blindata. L’attentato alla maratona di Boston ha subito messo in allerta le forze dell’ordine di Padova in vista della Maratona di Sant’Antonio che verrà corsa domenica prossima. Un evento che, nelle edizioni passate non ha mai dato alcun problema di ordine pubblico. Per questo la Questura aveva già predisposto delle misure di sicurezza ordinarie. L’attentato di lunedì sera, però, cambia tutto e, fonti interne alla polizia, assicurano che verrà rinforzato il servizio d’ordine e di pattugliamento. In poche parole: più uomini in servizio, della Questura e forse anche della squadra mobile, e maggiori controlli dalla partenza a Campodarsego fino all’arrivo in Prato della Valle. Già oggi, probabilmente, si saprà qualcosa di più su agenti e militari in servizio visto che si riunirà il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il questore Vincenzo Motemagno e il prefetto Ennio Mario Sodano sono rimasti in continuo contatto per tutta la giornata di ieri e oggi, nella riunione con il comandante provinciale dei carabinieri, Renato Chicoli: studieranno insieme le misure da prendere in vista di domenica. Da coprire c’è praticamente metà territorio provinciale, compreso tutto il centro storico di Padova. La Maratona che parte da Campodarsego attraversa i comuni di San Giorgio delle Pertiche, Camposampiero, Massanzago, Borgoricco, Reschigliano prima di riprendere la statale del Santo e arrivare a Padova. Le forze dell’ordine dovrebbero distriburisi lungo tutti e cinque i percorsi previsti, dalla maratona classica, ai 21 chilometri, passando per le tre stracittadine. Proprio sui tre percorsi minori potrebbe esserci un occhio di riguardo visto che hanno annunciato la propria partecipazione il sindaco Flavio Zanonato e il rettore Giuseppe Zaccaria. Una maratona che si correrà in tono minore visto che gli atleti che scatteranno alla partenza, riceveranno, oltre al numero di pettorale, anche un nastrino nero da appuntare alla maglia in segno di lutto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy