Howe, prima stella del meeting

Howe, prima stella del meeting

Il primo nome del cast del 24. Meeting Città di Padova è di quelli che si fanno notare. All’Euganeo il 3 settembre salterà Andrew Howe. Il talento forse più grande dell’atletica italiana (almeno di quella in pista) saggerà la qualità, ampiamente riconosciuta, della pedana del lungo, dove nel 1995 il cubano Ivan Pedroso realizzò uno stratosferico 8.70.

Probabilmente Howe, che in questa stagione è stato tormentato da notevoli problemi ai tendini, non ha ancora le gambe per avvicinarsi a queste misure, ma sicuramente vorrà trovare una misura che possa, se non cancellare, almeno rendere meno amara la delusione del quinto posto agli europei di Barcellona. Al meeting Howe non ha mai gareggiato, ma è già stato all’Euganeo. Era il 2007, in occasione dei campionati italiani. Addirittura l’azzurro disputò, e vinse, due gare: nei 200 chiuse primo con 20″53, ma fu nel lungo che regalò le emozioni più belle, andando molto vicino all’allora record italiano di 8.43 del padovano Giovanni Evangelisti (poi superato proprio da Howe con l’8.47 dei mondiali di Osaka quando fu secondo) con 8.40. Come detto quest’anno si è fermato su misure più “modeste” per i suoi mezzi, con l’8.16 che gli ha permesso di vincere un altro titolo italiano, a Grosseto. Andrew Howe resta comunque uno dei volti più conosciuti dell’atletica italiana, uno dei pochi i cui si siano accorti anche i pubblicitari. Per questo il “colpo” dell’Assindustria, società che organizza il Meeting Città di Padova, è importante.

«Anno dopo anno – spiega il presidente di Federico de’ Stefani – il meeting continua a proporsi come uno dei più importanti appuntamenti del calendario internazionale portando a Padova grandi campioni, formidabile traino per i tanti giovani che cominciano a fare sport e che possono ammirare da vicino atleti che altrimenti vedrebbero solo in tivù. Ma la presenza di Howe mi fa particolarmente piacere perché nel salto in lungo a Padova abbiamo una tradizione particolare, che conta al suo interno i nomi di Giovanni Evangelisti e dell’immenso Ivan Pedroso. La sua partecipazione si inserisce in quella scia».

Il meeting inizierà alle 19.30, con l’asta donne, e vedrà la gara di lungo iniziare in “prime time” alle 20.45. Come sempre ci sarà anche un “antipasto” il giorno prima, con la gara di disco donne al Colbachini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy