Calcio a 5, la marcia deIl’Italian Coffee non si arresta: 4-2 alla Fenice

Calcio a 5, la marcia deIl’Italian Coffee non si arresta: 4-2 alla Fenice

di Redazione PadovaSport.TV

ITALIAN COFFEE PETRARCA PADOVA – FENICE VENEZIA MESTRE 4-2 (2-2 pt)

PETRARCA: Bastini, Basso, Terenzi, Franceschini, Turiaco, Cleber (cap), Maina, Foglia, Ruzza,
Digao, Marchese, Gastaldello. All. Giampaolo

FENICE: Piazzon, Vanin, Caregnato, Meo (cap), Marton, De Battista, Botosso, Ortolan, Cavaglià, Hasaj, Nalesso, Molin. All. Pagana

MARCATORI: 6’32” p.t. Caregnato (F), 6’46” p.t. aut. Caregnato (F), 12’31” p.t. Maina (P), 18’30” p.t. Nalesso (F), 3’04” s.t. Basso (P), 10’15” s.t. Maina (P)

AMMONITI: Gastaldello (P), Ortolan (F), Maina (P), Nalesso (F),

ARBITRI: Schito (Milano), Saggese (Rovereto). CRONO: Botter (Venezia).

PADOVA – L’Italian Coffee Petrarca vince 4 a 2 contro la Fenice Venezia Mestre e consolida il primato in classifica nel campionato di Serie B. Rimane invariata la distanza con la seconda della classe; il Petrarca rimane a +9 sul Mantova in attesa della sfida di lusso di martedì sera in Coppa Divisione contro la Luparense.

Al Pala Gozzano partono forti i padroni di casa sfruttando le magie di Adriano Foglia, ma è la Fenice a passare al 6′ con Caregnato: il laterale sfrutta un errato disimpegno e vola tutto solo in area di rigore insaccando. Lo stesso Caregnato però è decisivo, ma in negativo, esattamente 14″ dopo deviando nella propria porta un tiro di Foglia. L’1-1 sta stretto ai padroni di casa nei minuti successivi: Maina ci prova ripetutamente e al 12′ trova la rete. Diagonale dalla destra tutto potenza e precisione per il vantaggio padovano dell’ex Latina. La partita è giocata a ritmi altissimi, e con grande foga agonistica; ne fanno le spese prima Foglia, e poi Maina. I giocatori, toccati duro, sono costretti ad abbandonare il campo facendo preoccupare dirigenti e pubblico in vista dei prossimi impegni. Scampato pericolo perchè successivamente rientreranno. A poco più di un minuto dallo scadere della prima frazione arriva il pari della Fenice: gli uomini di Pagana pungono con Nalesso con un diagonale all’angolino dalla destra: 2-2.
Nella ripresa l’Italian Coffee inizia con grande vivacità: al 2′ il direttore di gara concede un rigore a Digao che stampa sul palo. Ma è il preludio al tris firmato da Basso. Bomba dalla destra sul primo palo con Piazzon che non trattiene. Sul 3-2 la Fenice pare non avere più cartucce per tentare una rimonta; il palo di De Battista al 4′ è l’unica vera occasione prima del poker di Maina. Il pivot di origine argentina infila con una puntata dalla destra. E’ la rete che fissa sul 4-2 il punteggio. L’assalto degli ultimi 2′ della Fenice col portiere di movimento non sposta nessun equilibrio.

Prossimo appuntamento al Pala Gozzano martedì 12 dicembre quando alle 21.45 arriverà a far visita ai ragazzi di Giampaolo la squadra più titolata e campione d’Italia in carica, la Luparense Calcio a 5. Si giocherà infatti in gara secca il 2° turno di Coppa Divisione; un derby padovano attesissimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy