Crisi Marigliano, l’avventura di Maina termina prima di iniziare

Crisi Marigliano, l’avventura di Maina termina prima di iniziare

di Tommaso Rocca

E’ stato un grande protagonista dell’annata monstre dell’Italian Coffee Petrarca: stiamo parlando del
Campione del Mondo Lucas Maina.

Maina, dopo la stagione da supercannoniere con l’Italian Coffee – condita da 67 reti e la vittoria del
Triplete, con Campionato, Coppa Italia e Supercoppa nel carniere – era passato al Marigliano in Serie A2.

La formazione campana già lo scorso anno era stata sulle tracce del Ruso (così è soprannominato il bomber
argentino che in precedenza aveva giocato per 8 stagioni a Latina).

Ma ieri è arrivato il colpo di scena: direttamente sul suo profilo facebook il campione argentino ha sfogato tutta la sua
delusione per la precoce conclusione della sua avventura campana.

Il Marigliano del presidente Egisto, infatti, ha alzato bandiera bianca prima di iniziare, pare per problemi lavorativi
dell’azienda di Egisto, main sponsor della squadra.

Ora Maina torna quindi sul mercato. Ma dalla situazione del Marigliano ci potrebbero essere ripercussioni sul mercato anche dell’Italian Coffee.

Il Presidente Morlino sarebbe, infatti, sulle orme di Ibra Ghouati, classe 1999, stellina ex Asti che il Marigliano aveva
appena prelevato dalla società piemontese.

Con Ghouati il Petrarca potrebbe chiudere il pack degli Under 21.

Il giovane, di origine marocchina ma di formazione italiana, ha realizzato 99 reti nella stagione della Juniores dell’Asti, che
ha conquistato il secondo tricolore consecutivo nella categoria.

Proprio il tecnico Giampaolo aveva visionato le Finali per il Titolo Nazionale Juniores, relazionando in maniera egregia sulle
potenzialità del giovane Ghouati.

Nella giornata di ieri Morlino ha parlato con Milosevic, il direttore sportivo dell’Asti, e sembra che la cosa si possa fare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy