Italian Coffee Petrarca, Morlino: “Per Vampeta non ci siamo ancora arresi”

Italian Coffee Petrarca, Morlino: “Per Vampeta non ci siamo ancora arresi”

di Redazione PadovaSport.TV

Non è stato un ferragosto movimentato come quello dello scorso anno, quando l’Italian Coffee Petrarca sostanzialmente confermò proprio il 15 agosto via facebook che l’accordo con Adriano Foglia era fatto.  Il colpo a sensazione quest’anno non si è concretizzato, almeno non ancora. Stiamo parlando di quel Jairo Manoel Dos Santos, per tutti Vampeta, ex di Luparense, Asti e Kaos in Italia, che si sarebbe promesso all’Italian Coffee. “Effettivamente abbiamo raggiunto un’intesa con Vampeta, ma ci sono dei problemi con la sua squadra in Kuwait, che non è interessata a liberarlo – ha affermato il presidente del Petrarca Calcio a Cinque Paolo Morlino – Sembrerebbe che dal Kuwait abbiano fatto un deciso dietrofront, dopo avere liberato Vampeta da ogni impegno nella prima parte dell’estate. Il Kazma, la squadra kuwaitiana con cui ha militato nelle ultime 4 stagioni – prosegue Morlino – ha esercitato  l’opzione per il rinnovo del contratto in scadenza. Vampeta ci ha detto di non essere interessato ad andare in Kuwait, ma è ovvio che se c’è un contratto questo debba essere rispettato”. La vicenda non sembra chiusa qui. Il Presidente Morlino non si dà per vinto e spera di poter venire a capo anche di questa telenovela.  “Noi dal canto nostro abbiamo già depositato la richiesta di trasferimento, con annessa richiesta di transfert internazionale.  E abbiamo già preso il biglietto aereo. Aspettiamo Vampeta per i primi di settembre, perchè deve concludere un torneo in  Brasile, con qualche giorno di ritardo sul raduno fissato per il 27 agosto”. Non ci sono stati movimenti recenti, segno che il roster rinnovatissimo dovrebbe essere completo, Vampeta a parte.  “Devo dire che le ultime settimane sono state tranquille – continua il presidente petrarchino – abbiamo chiuso la squadra in anticipo rispetto alle altre formazioni del nostro campionato. Il Mister Giampaolo quest’estate ha svolto un lavoro da direttore sportivo, dandomi una grande mano nell’allestimento del gruppo. Poi ovviamente sarà il campo a dover confermare l’efficacia  delle scelte che abbiamo fatto”. La squadra del Triplete, che ha vinto Campionato, Coppa Italia e Supercoppa, è stata praticamente azzerata.  “C’è grande riconoscenza per quello che i ragazzi hanno fatto lo scorso anno, ma il ciclo iniziato durante la stagione 2015-2016 penso si fosse concluso. Abbiamo conquistato 8 trofei in 28 mesi, con un’imbattibilità di 25 mesi, e per tutto questo i ragazzi di queste ultime stagioni rimarranno per sempre nel nostro cuore e nella storia del club”. L’Italian Coffee Petrarca riparte con grandi ambizioni anche in Serie A2. Dudù Costa, Timm, Urio, Del Pizzo, Alba e Cividini sono  profili di grande spessore. “Sicuramente l’obiettivo è quello di ben figurare. Considero la Serie A raggiungibile in 2 stagioni, anche se vogliamo essere competitivi da subito. E poi vogliamo riportare, per il terzo anno di fila, la Coppa Italia qui a Padova. L’organico è notevole, ma non vanno  dimenticati gli italiani che secondo me sono fortissimi. Terenzi, Marchese, Vitale, Mazzon, Virruso e Gastaldello sono alcuni tra i giocatori  più interessanti del campionato e giocano tutti con noi”. Gastaldello sembrava destinato a cambiare squadra nel corso dell’estate, ma alla fine potrebbe rimanere. Si erano fatte avanti diverse squadre ma la situazione pare bloccata.  “Al momento non abbiamo chiuso con nessuno, quindi parte con noi. Poi vedremo se fino al 15 settembre ci saranno le condizioni affinchè possa andare in una squadra dove trovare quello spazio e quella gratificazione che da noi, al suo primo anno di A2, potrebbe non avere”.  Il Petrarca giocherà nuovamente alla Palestra Gozzano, ma con alcune novità. “Allestiremo l’impianto con i led per tutta la stagione. E poi ci saranno altre novità che nascono da diverse esperienze anche internazionali che abbiamo studiato. Vogliamo offrire massima visibilità e grande comfort ai nostri sponsor che ci permettono di sviluppare il nostro progetto  sportivo che, ricordo, vede attive anche 4 squadre nel settore giovanile ed oltre 800 bambini nelle nostre Scuole Calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy