Kioene Padova, arriva un’altra sconfitta senza punti a Ravenna

Kioene Padova, arriva un’altra sconfitta senza punti a Ravenna

Commenta per primo!

Bunge Ravenna – Kioene Padova 3-1
(25-17, 35-37, 25-14, 25-21)

Bunge Ravenna: Ricci 8, Van Garderen 17, Lyneel 18, Torres 26, Bossi 6, Spirito 6, Goi (L); Kaminski 1, Raffaelli, Grozdanov, Marchini. Non entrati: Calarco, Leoni. Coach: Fabio Soli.
Kioene Padova: Shaw, Giannotti 18, Maar 12, Volpato 12, Averill 3, Fedrizzi 6, Balaso (L); Zoppellari 3, Koncilja 6, Sestan. Non entrati: Bassanello, Milan, Link. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Tanasi-Cipolla.
Durata: 21’, 42’, 20’, 25’. Tot. 1h 48’.
Spettatori: 1.800.
MVP: Maurice Armando Torres (Bunge Ravenna).
NOTE. Servizio: Ravenna errori 15, ace 5; Padova errori 17, ace 3. Muro: Ravenna 13, Padova 12. Ricezione: Ravenna 48%, Padova 44%. Attacco: Ravenna 55%, Padova 39%.

Perde una ghiotta occasione la Kioene Padova, che esce dal Pala De Andrè senza punti dopo un secondo set durato ben 42 minuti. Perde anche James Shaw, uscito di scena dopo una pallonata in pieno volto che lo ha costretto ad andare in ospedale perché accusava nausea e giramenti di testa. La Kioene reagisce solo a metà rispetto al match contro Verona, dimostrando voglia di reagire ma al tempo stesso sbagliando troppo nei momenti decisivi. Nota positiva in questa giornata la regia di Zoppellari, capace di distribuire il gioco al meglio.
LA CRONACA. Avvio di gara intenso, con entrambe le squadre molto attente in campo (7-7). Sono il doppio colpo di Bossi e il mani-out di Torres a permettere ai padroni di casa di prendere le distanze sul 12-9, con coach Baldovin a ripararsi in time out. Qualche imprecisione dai 9 metri per Padova e l’ace di Lyneel concorrono a portare il punteggio sul 19-15 con la Kioene a dover rincorrere. Il set ball arriva sul servizio vincente di Torres e a chiudere è il muro di Ravenna su un tentativo di pallonetto di Maar (25-17).
Altro inizio di set equilibrato, col muro di Averill a trovare il provvisorio 4-5. Immediata la reazione dei padroni di casa che si esaltano con Torres (9-6). Padova si scompone e la pipe vincente di Lyneel costringe nuovamente al time out per i bianconeri (11-7). In quest’ultima azione Shaw esce dal campo per una pallonata al volto: al suo posto Zoppellari. Grande reazione dei bianconeri, con lo stesso Zoppellari a trovare l’ace del 14-14. Averill sbaglia troppo in questa fase e coach Baldovin inserisce al suo posto Koncilja. La battuta insidiosa di Martini consente alla Bunge di trovare l’importantissimo punto del 20-17. Azione dopo azione, Giannotti & C. recuperano fino al 23-23 a firma di Volpato e al suo seguente primo tempo che regala il set ball del 23-24. Si va a degli infiniti vantaggi che si chiudono 35-37 col muro di Volpato inizialmente dato out ma poi reso punto dall’occhio vigile del video check.
Parte bene Ravenna nel terzo set, con Lyneel che scava il primo break con l’ace del 9-6. Coach Baldovin manda in campo Sestan per un impreciso Fedrizzi ma Lyneel mira proprio il nuovo entrato ottenendo l’ace dell’11-6. La Kioene sbaglia troppo alla battuta e questo consente a Ravenna di volare sul 14-8. Da qui cala il buio e la Bunge chiude facilmente con Torres che mette a terra il punto del 25-14.
Ottima la gestione del gioco da parte di Zoppellari nel quarto set: nonostante i tanti errori al servizio per Padova, la Kioene rimane lì (12-12). Ravenna sfrutta le ottime giocate di Lyneel e sul 15-13 coach Baldovin chiede pausa. Padova si sfalda in difesa, pecca di potenza in attacco e la Bunge vola sul 21-17. E’ Giannotti alla battuta a ritrovare la parità (21-21). Il finale è tutto di marca Bunge e a chiudere è il solito Torres, eletto poi MVP del match.
DOMENICA ARRIVA PERUGIA: ULTIMI BIGLIETTI DISPONIBILI ON-LINE. Sono rimasti ancora dei biglietti disponibili in gradinata non numerata per la sfida Kioene Padova-Sir Safety Conad Perugia che si giocherà domenica 18 dicembre alle ore 18.00 alla Kioene Arena. Si ricorda che per acquistare i biglietti on-line basta visitare la sezione “Biglietti” sul sito www.pallavolopadova.com e accedere così al portale Mida Ticket per effettuare l’acquisto.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Dopo il secondo set si sarebbe potuta aprire un’altra partita. Purtroppo non siamo riusciti a farlo, facendo degli errori che nel terzo set ci hanno penalizzato. Ravenna ha disputato comunque una buona gara, sbagliando pochissimo e quindi va dato merito all’avversario per aver interpretato al meglio il match. Noi dobbiamo trovare un ritmo di gioco più costante, perché ora viaggiamo ancora troppo sulle montagne russe”.

Francesco Zoppellari (Kioene Padova): “E’ difficile commentare a caldo il match. Anche un punto ci sarebbe servito per rialzarci da questo momento un po’ difficile per noi ma sono sicuro che il lavoro pagherà in questa seconda parte della stagione. Ora ci attende Perugia e dovremo giocare a mente libera, senza paura di nulla. Lo stesso atteggiamento però ci servirà anche con le squadra maggiormente alla nostra portata”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy