Kioene Padova, black out in terra trentina

Kioene Padova, black out in terra trentina

di Cecilia Bacco

Diatec Trentino – Kioene Padova: 3 – 0

(25-14, 27-25, 25-17). Tot. 1h 17’.

Le pagelle:

Cirovic: 5

Randazzo: 5.5

Travica: 6

Nelli: 4.5

Polo: 6

Volpato: 5

Balaso: 4.5

Diatec Trentino: Hoag 16, Vettori , Giannelli 3, Lanza 4, Zingel 1, Eder 11, Teppan 9, Cavuto, Kozamernik 8, De Pandis (L). Allenatore: Angelo Lorenzetti.

Kioene Padova: Polo 5, Nelli 11, Cirovic 5, Volpato 6, Travica 1, Randazzo 8, Premovic, Koprivica, Gozzo, Balaso (L). Non entrati: Peslac, Sperandio, Scanferla (L). Allenatore: Valerio Baldovin.

Note. Servizio: Diatec Trentino errori 14, ace 7; Kioene Padova errori 18, ace 2. Muro: Diatec Trentino 8, Kioene Padova 5. Ricezione: Diatec Trentino 60%; Kioene Padova 38%. Attacco: Diatec Trentino 60%, Kioene Padova 45%.

La seconda giornata del girone di ritorno non sorride a Padova, rimasta negli spogliatoi e capace di sprecare il 7-0 del secondo set cadendo in ginocchio di fronte a una Diatec Trentino, in buona forma sì, ma non invincibile.

Parte forte Trento di fronte al proprio pubblico, gli attaccanti biancorossi scelgono Randazzo come bersaglio dei propri attacchi. 6-3 è il parziale con cui Lanza e compagni si portano avanti, complici anche due errori a servizio dei patavini. Baldovin chiede tempo sul 12-7; al rientro in campo Hoag piazza un ace tra Randazzo e Balaso, è 13-7. Padova fatica a ingranare, con i propri attaccanti in difficoltà, la panchina bianconera ferma ancora il gioco (15-8). Il secondo tocco di Giannelli, che Balaso tenta di intercettare, chiude il primo set per 25-14.

S’invertono i ruoli con rientro in campo nel quale la Kioene Padova attacca a tutto braccio con i colpi di Polo e Randazzo, tant’è che Lorenzetti sfrutta il primo time out sul 4-0. Il bassanese è letale anche al servizio, è suo il 0-7 che significa la seconda interruzione per i padroni di casa. L’attacco out di Lanza manda i bianconeri in doppia cifra, l’undicesimo punto Kioene è di Cirovic, letale in parallela (5-11). Trento torna vicina e sul 10-13, la panchina ospite chiama time out. Teppan e il suo ace portano a -2 la Diatec Trentino 12-14. Il servizio di Vettori, subentrato a Lanza, è la carta giocata da Lorenzetti per accorciare le distanze; la battuta dell’opposto incontra però la rete, è 15-18 Kioene. È l’attacco abbondante di Cirovic consente ai padroni di casa di portarsi a una sola distanza dai bianconeri 21-22 mentre l’attacco rocambolesco di Lanza, segna la parità. Sul finale di set, Baldovin decide di cambiare le carte in tavola; Premovic si accomoda in battuta ma il suo servizio termina in rete. Nel ritmo incalzante della fine del set, la Kioene Padova annulla due set point dei padroni di casa per poi cadere vittima di un fallo di gioco, che consegna a Trento il 2-0 per 27-25.

Il sestetto casalingo prende 2 lunghezze di sicurezza nell’incipit del terzo parziale. Il vantaggio iniziale si trasforma nel 12-6 in favore della Diatec che con Kozamernik e Teppan non sbaglia un colpo; dall’altra parte la difesa di Padova tentenna, faticando a trovare continuità con un Balaso poco lucido (15-10). L’ammontare dei punti Kioene Padova prima del termine del set e della gara è frutto degli errori in casa Trento. Il primo degli 8 match ball Diatec lo annulla Travica con un tocco rapido in zona sei. Randazzo sbaglia però il servizio, Trento chiude 25-17 aggiudicandosi la gara per 3-0.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy