Kioene Padova, chiusa la Coppa Italia di nuovo in campo: c’è Vibo Valentia

Kioene Padova, chiusa la Coppa Italia di nuovo in campo: c’è Vibo Valentia

di Cecilia Bacco

Con Perugia laureata per la seconda volta consecutiva vincitrice della Coppa Italia e con la Lube che manca l’appuntamento con la vittoria per 7 finali consecutive tra Champions, campionato e coppe, ricomincia la SuperLega.

Padova ricomincia dalla propria arena e dalla gara con la Tonno Callipo Vibo Valentia, una formazione sulla carta senza troppe pretese ma capace di dare filo da torcere anche a squadre dei piani alti. Nel girone d’andata, durante la trasferta calabrese, la Kioene Padova non ha brillato, alternando momenti di buon gioco a cali di attenzione significativi. E proprio queste disattenzioni a Vibo hanno fatto la differenza, premiando i padroni di casa.

Quella che prenderà il via domenica, alle ore 18.00, alla Kioene Arena sarà una gara delicatissima, di quelle da non sottovalutare. Con un nuovo allenatore in panchina, Daniele Bagnoli, la Tonno Callipo può fare paura se, in campo, a mancare saranno lucidità e cinismo. C’è poi la questione Randazzo. La Kioene Padova è chiamata a lasciare da parte le recenti notizie sul bomber che si sottoporrà nei prossimi giorni all’intervento chirurgico al ginocchio a Villa Stuart a Roma. La scelta da parte del team della nazionale in accordo con Cucine Lube Civitanova, proprietaria del cartellino del giocatore, e Kioene Padova è stata quella di intervenire sul ginocchio in modo risolutivo. I tempi stimati per il recupero del giocatore bianconero sono di 6 mesi, stagione quindi finita per Luigi Randazzo, schiacciature siciliano classe ’94.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy