Kioene Padova, di ritorno da Siena con solo 2 punti

Kioene Padova, di ritorno da Siena con solo 2 punti

di Cecilia Bacco

Sullo 0-2 sembrava quasi tutto fatto e invece Siena si è rifatta sotto fino a portare la gara sul 2-3 finale. Ai padovani ospitati in terra senese è toccato arrivare fino al tie-break facendo gli straordinari. Infatti, dopo due set giocati con grande concretezza, a un tratto la Kioene Padova ha perso lucidità in attacco subendo i cambi ben organizzati da coach Cichello.

Parte bene la squadra di casa, che mura gli attacchi ospiti portandosi immediatamente sul 4-1. Dopo una fase con tantissimi errori al servizio da ambo le parti, la Kioene trova la parità: è 8-8. Si scambiano ancora i ruoli e la Emma Villas torna avanti; qualche scambio più tardi l’ace di Louati mette Padova in testa. È il francese l’uomo decisivo del set; con il suo attacco da seconda linea chiude il primo parziale per 21-25.

Avvio del secondo set identico al precedente; scambi combattuti e poco gap tra le due compagini. Siena sbaglia troppo in attacco e sul colpo out di Savani coach Cichello chiede pausa, è 11-14 per gli ospiti. Momento no per i senesi; Travica picchia forte al servizio trovando l’ace del 12-17. Anche dalla banda Cirovic dà il proprio contributo allungando sul 13-20. Il set ball arriva a Padova con l’ace del 21-24 di Torres ma a mettere il punto sulla frazione è il servizio sulla rete di Ishikawa del 22-25.

Ritmo alto anche durante le prime fasi di gioco del terzo set 4-6. La Kioene continua a fare il proprio gioco, allungando sul 10-14 prima con Volpato e poi con Louati. I padroni di casa però non hanno alcuna intenzione di mollare la presa e l’ace di Mattei ne è la dimostrazione: Baldovin si gioca il time out sul 13-14. La pausa bianconera corrisponde a un nulla di fatto perché Gladyr al servizio ribalta il punteggio con tre ace consecutivi, che valgono il 19-16. Padova fatica, tant’è che Barnes prende il posto di Cirovic. È proprio l’americano a spedire fuori il servizio del 24-20. Savani chiude porta la gara sull’1-2 con la diagonale del 25-21.

Arranca ancora Padova in avvio di quarto set, sotto per 6-2. Il neoacquisto Emma Villas Savani allunga al servizio 9-3. Prosegue il momento no Kioene che, poco precisa, subisce il 15-9. Baldovin cambia l’opposto, entra Premovic per Torres. Il parziale ha ancora poco da dire; la battuta fuori campo di Polo consegna il primo set ball a Siena e il muro di Savani su Premovic chiude il parziale per 25-18.

Per l’avvio di tie-break tra le fila di Siena rientra Hernandez e sono proprio i suoi punti a valere il primo break per la squadra di casa: 3-1. Capitan Travica al servizio è letale, tant’è che Padova torna alla pari sul 7-7 ma al cambio campo si va col mani-out di Ishikawa. Dopo il cambio campo Torres è fondamentale alla causa e Cirovic chiude la gara per 15-11 con il mani fuori su Ishikawa confermato dal video check. Padova torna dalla Toscana con 2 punti un bottino non troppo soddisfacente per la corsa play off.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy