Kioene Padova, festa del decennale con annuncio: Randazzo rimarrà in bianconero

Kioene Padova, festa del decennale con annuncio: Randazzo rimarrà in bianconero

di Redazione PadovaSport.TV

La Pallavolo Padova festeggia i 10 anni di storia e il rinnovo di Luigi Randazzo. Si è svolta ieri nella suggestiva cornice dell’Osservatorio (ex laccatura La Specola) la celebrazione dei 10 anni dalla nascita della Pallavolo Padova. Oltre duecento i presenti, tra Soci, sponsor, stampa ed ex atleti e componenti dello staff bianconero che hanno scritto pagine importanti di questa Società. Una serata conviviale durante la quale hanno partecipato l’assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina e il sindaco Sergio Giordani, che ha ricevuto dal presidente Fabio Cremonese una maglia speciale a testimonianza dell’indissolubile legame fra Pallavolo Padova e la città. «La Pallavolo Padova è una realtà importante – ha detto Giordani – che in questi anni ha dimostrato di saper crescere ottenendo successi che danno prestigio alla nostra città. Da sindaco e da tifoso sono felice di vedere che ci sono tante persone che vogliono bene a questa Società».
«E’  emozionante osservare qui tante persone che ci hanno accompagnato e ci accompagnano in questo percorso – ha spiegato Cremonese – comprese le istituzioni, il Coni provinciale e regionale oltre al movimento della pallavolo padovana rappresentato dalla Fipav. Un grazie speciale va inoltre rivolto alla famiglia De Pieri con Phyto Performance, alla partnership con Fidia Padova in occasione del primo anno di serie A1 e alla famiglia Tonazzo, che da otto stagioni ci supporta come main sponsor le ultime delle quali col marchio Kioene».
Una serata piacevole a cui ha presenziato anche il presidente del Calcio Padova Daniele Boscolo, a dimostrazione del legame tra due importanti realtà sportive della città. Tutti i presenti hanno inoltre partecipato ai giochi del mentalista Walter Di Stefano, a coronare una serata di celebrazione dei primi 10 anni di questo nuovo cammino.
TANTI BEI RISULTATI. Dal 2009 a oggi la Pallavolo Padova ha ottenuto due promozioni nella massima serie, la vittoria della Coppa Italia di A2 e l’accesso per due volte ai play off scudetto. Senza contare che a livello giovanile ha raccolto due titoli nazionali Under 14, un titolo Under 13, una Boy League oltre a numerosissimi titoli provinciali e regionali.
IL VIDEO MESSAGGIO DI RANDAZZO. Nel corso della festa, ad un tratto è stato proiettato il video messaggio dello schiacciatore Luigi Randazzo, attualmente impegnato in uno stage con la Nazionale. «So che siete in tanti a celebrare questo compleanno – ha detto Randazzo nella clip video – e spero sia solo l’inizio di una grande storia. Inoltre ho il piacere di comunicarvi che la prossima stagione giocherò ancora insieme a voi con la maglia della Kioene Padova».
RANDAZZO, L’INTERVISTA. Una conferma importante quella di Luigi Randazzo, schiacciatore classe 1994 che si appresta quindi a vivere la sua terza stagione consecutiva con la Kioene. Infortunatosi al ginocchio in occasione della sfida del 9 dicembre 2018 contro Perugia, nel mese di febbraio subì un’operazione chirurgica per potersi ristabilire completamente.
La prima domanda è d’obbligo. Come stai?
«Ora sto bene. Ho ricominciato a saltare e a fare il lavoro con la palla. In questi giorni sono infatti impegnato con la Nazionale per uno stage e sono pronto a tornare più forte di prima».
Un rinnovo importante per la Kioene ma anche per la tua carriera.
«Certo, sono molto felice di essere ancora a Padova. Dopo l’infortunio dello scorso dicembre non ho potuto dare il mio contributo in campo, ma la squadra è stata bravissima a raggiungere i play off. Sono in debito con i miei compagni, con la Società e con i tifosi, per cui darò il massimo per ripagarli della loro fiducia».
Come hai detto tu, anche la tifoseria ti ha sostenuto in ogni momento.
«Sia dopo l’infortunio che al termine del campionato ho ricevuto tantissimi messaggi sui social da parte dei nostri sostenitori. Sono rimasto piacevolmente sorpreso dall’affetto che mi hanno dimostrato e non nascondo che anche il loro calore ha contribuito a convincermi a proseguire con la Kioene».
Settimana dopo settimana la nuova Kioene Padova si sta costruendo. Come vedi finora il gruppo che si sta creando?
«Partiamo da un punto di riferimento importante per il gioco e per lo spogliatoio, ossia Dragan Travica. In queste due stagioni ha dimostrato di essere il collante tra squadra, staff e Società. L’ossatura del gruppo è importante e i due inserimenti di Hernandez e Ishikawa sono di grande qualità. La loro voglia di riscatto dopo la retrocessione con Siena sarà un’arma in più per noi e sono certo che riusciranno a integrarsi bene in questo team».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy