Kioene Padova, ritorno da Perugia con rammarico

Kioene Padova, ritorno da Perugia con rammarico

di Cecilia Bacco

Sir Safety Conad Perugia – Kioene Padova 3-0 (25-19, 25-18, 25-22)

Sir Safety Conad Perugia: Ricci 6, Leon 21, Lanza 8, Atanasijevic 15, De Cecco 2, Podrascanin 4, Coalci (L); Piccinelli, Hoag, Della Lunga, Seif. Non entrati: Galassi. Coach: Lorenzo Bernardi.
Kioene Padova: Polo 9, Louati 8, Cirovic 3, Volpato 6, Torres 11, Travica 2, Danani (L); Cottarelli, Barnes 3. Non entrati: Sperandio, Premovic, Lazzaretto, Bassanello (L). Coach: Valerio Baldovin.
Durata: 26’, 26’, 28’. Tot. 1h 20’
MVP: Wilfredo Leon Venero (Sir Safety Conad Perugia)
Note. Servizio: Perugia errori 16, ace 9; Padova errori 10, ace 2. Muro: Perugia 5, Padova 10. Ricezione: Perugia 56% (18% prf), Padova 42% (18% prf). Attacco: Perugia 60%, Padova 45%.

In terra umbra parte bene Padova portandosi sul 3-4. Basta poco a Perugia per scaldare i motori e il loro primo vantaggio significativo è a firma di PodrascaninAtanasijevic, per il momentaneo 16-13. Ancora Podrascanin protagonista del primo set mette a segno il primo tempo del 21-18. Il contrattacco vincente di Atanasijevic e il colpo di Lanza segnano il 23-18 e il momento no dei bianconeri dall’altra parte della rete. Dopo l’errore di Torres dai nove metri Lanza chiude il parziale sul 25-19 con un ace.

I primi scambi del secondo parziale sono firmati dai Block Devils. Gli ace di Leon prima e De Cecco poi portano la capolista sull’7-4 e Baldovin chiama time out. Cirovic sofferente in ricezione è sostituito dal canadese Barnes. Travica in battuta rosicchia il vantaggio perugino portando Padova a -2 sul 12-10. Lanza trascina Perugia lontano e i bianconeri tornano a soffrire, è 19-14. Nuovo break chiesto dalla Kioene Padova ma c’è poco da fare, Perugia limita Torres e Ricci dopo aver guadagnato la palla del set ball firma la chiusura del set sul 25-18.

Torres e Louati permettono alla formazione veneta di partire con il piede giusto e di portarsi sul 6-8. Ora è Perugia a soffrire grazie al muro granitico della Kioene Padova che con Volpato si porta sull’11-14. Il vantaggio ospite comincia a vacillare con il turno in battuta di Leon che dal 13-18 in favore della Kioene Padova è in grado di portare i suoi al 18-20. È ancora lo schiacciatore della Sir a siglare 23-21 che rende difficile la vita a Padova. La pipe di Lanza segna il match point, chiude la partita il muro di Podrascanin 25-22.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy