Kioene Padova, sconfitta netta contro il Modena dell’ex Orduna

Kioene Padova, sconfitta netta contro il Modena dell’ex Orduna

Commenta per primo!

Azimut Modena – Kioene Padova 3-0
(29-27; 25-22; 25-23)

Azimut Modena: Petric 8, Orduna 2, Ngapeth E. 7, Le Roux 8, Holt 12, Vettori 13, Rossini (L); Cook, Massari 4, Onwelo. Non entrati: Ngapeth S., Salsi. Coach: Roberto Piazza.
Kioene Padova: Shaw 5, Giannotti 4, Maar 19, Koncilja 2, Volpato 6, Fedrizzi 3, Balaso (L); Zoppellari, Milan 2. Non entrati: Bassanello, Averill, Link, Sestan. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Saltalippi F. – Saltalippi L.
Durata: 33’, 30’, 31’. Tot. 1h 34’
MVP: Salvatore Rossini (Azimut Modena).
Spettatori: 3.643.
Incasso: 31.141 Euro.
NOTE: Servizio: Modena errori 17, ace 12; Padova errori 14, ace 2. Muro: Modena 9, Padova 8. Ricezione: Modena 54%, Padova 37%. Attacco: Modena 40%, Padova 40%.

La Kioene Padova esce a mani vuote dal PalaPanini. Un 3-0 che però non rende onore ad una Kioene che ha lottato tenendo in mano il gioco nei primi due set. Alla fine sono state le difese di Rossini e la maggiore efficienza al servizio a fare la differenza.
Con Averill tenuto a riposo per un riacutizzarsi del dolore al piede dopo la botta subita quindici giorni fa, il primo set inizia in un testa a testa fino all’11-8, quando Ngapeth al servizio costringe coach Baldovin a chiamare il primo time out discrezionale del match. Al rientro in campo è Giannotti a forzare alla battuta e sull’11-12 di Volpato è Modena a chiedere pausa. Con l’ace di Fedrizzi, la Kioene ottiene la sua prima palla set sul 23-24 ma si va ai vantaggi e ad avere la meglio è la squadra di casa che chiude 27-29 con Vettori.
Razzente avvio degli ospiti nel secondo parziale, con Maar a piazzare a terra il 2-6 che vale il time out per coach Piazza. Padova cala in attacco e coach Baldovin inserisce Milan per Giannotti. Il vantaggio prosegue fino al 22-21 quando Vettori diventa il punto di riferimento per Orduna che lo ripaga a dovere. E’ proprio lui a chiudere 25-22 giocando con il muro di Maar.
Nel terzo set torna in campo Giannotti e Milan viene poi inserito al posto di un Fedrizzi impreciso in attacco. Sull’8-5 di Petric arriva un break di gioco per l’Azimut e Padova fatica a recuperare soprattutto per qualche errore di troppo in fase di ricostruzione. La Kioene però non molla e grazie ad uno straordinario Maar e un attento Shaw recupera sorpassando Modena sul 20-21 con l’ace di Koncilja. Per la terza volta in tre set però è Modena ad avere il guizzo finale: l’ace di Holt regala il match ball sul 24-21 che la Kioene annulla fino al servizio out di Giannotti che chiude il match 25-23.
DOMENICA ARRIVA MOLFETTA. CON CIVITANOVA SI GIOCHERA’ ALLE 18.00. Domenica 23 ottobre la Kioene Padova ospiterà alla Kioene Arena l’Exprivia Molfetta di coach Di Pinto (inizio gara ore 18.00). La sfida esterna di sabato 29 ottobre contro la Cucine  Lube Civitanova, prevista inizialmente alle ore 20.30, sarà invece anticipata alle ore 18.00.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “E’ stata una gara simile a quella disputata contro Trento. Oggi abbiamo giocato meglio a muro e in difesa, subendo però troppo nel cambio palla grazie ai loro battitori. Peccato, perché un set sarebbe stato importante per cercare di cambiare l’inerzia della partita. Siamo ancora un cantiere aperto, per cui dovremo lavorare ancora per migliorare ulteriormente”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy