Kioene Padova, Torres e Travica trascinano i padovani contro Castellana

Kioene Padova, Torres e Travica trascinano i padovani contro Castellana

di Redazione PadovaSport.TV

Kioene Padova – BCC Castellana Grotte 3-1
(25-18, 25-16, 17-25, 25-18)

Kioene Padova: Polo 4, Louati 10, Volpato 6, Torres 18, Travica 6, Randazzo 11, Danani (L); Cottarelli 1, Cirovic. Non entrati: Bassanello (L), Sperandio, Premovic, Lazzaretto. Coach: Valerio Baldovin.
BCC Castellana Grotte: Zingel 6, Falaschi 3, De Togni 4, Mirzajanpourmouziraji 14, Zanatta Buiatti 14, Wlodarczyk 8, Cavaccini (L); Studzinski 1, Quartarone. Non entrati: Pace (L), Scopellitti, Kruzhkov, Agrusti, Kovac. Coach: Paolo Tofoli.
Arbitri: Luciani-Frapiccini.
Durata: 23’, 23’, 33’, 29’. Tot. 1h 48’
Spettatori: 2.227.
Incasso: 6.489 Euro.
MVP: Maurice Torres (Kioene Padova).
NOTE. Servizio: Padova errori 16, ace 9; Castellana Grotte errori 20, ace 5. Muro: Padova 10, Castellana Grotte 6. Ricezione: Padova 38% (29% prf), Castellana Grotte 33% (19% prf). Attacco: Padova 46%, Castellana Grotte 39%.

E’ una Kioene Padova concreta quella che trova i primi tre punti della stagione tra le mura amiche. Dall’altra parte della rete, però, Castellana Grotte non ha convinto. Troppo scostanti gli uomini di coach Tofoli, che non hanno saputo concretizzare il tentativo di recupero dimostrato nel terzo set. Padova ha trovato in Torres il trascinatore che mancava, con Travica a confermare le sue doti di capitano soprattutto a livello caratteriale.
Padova schiera il sestetto base visto già nelle prime due sfide di regular season con Travica al palleggio, Torres opposto, Louati e Randazzo in banda, Polo e Volpato al centro, Danani libero.  Parte molto bene la squadra di casa, che al servizio trova da subito un break importante con Travica e Torres (4-2). Castellana Grotte prova a reagire al centro con l’ex De Togni, ma il servizio poco incisivo dei pugliesi non riesce ad impensierire la Kioene. Il parziale si conclude con l’attacco out di Renan, che regala il 25-18 a Padova. La squadra di coach Tofoli prova a reagire in avvio di secondo set, ma sul 10-7 alza bandiera bianca. Torres gioca con precisione, mentre l’attacco out di Zingel sul 13-9 evidenzia il momento no dei pugliesi. La Kioene deve solo gestire e il doppio muro di Polo e Randazzo su Renan chiude il set 25-17. Il terzo set viaggia sull’equilibrio fino al 12-12, quando Wlodarczyk si riscatta mettendo a testa il 13-16 che permette a Castellana Grotte di rialzare la testa. Padova crolla e Renan picchia forte chiudendo 17-25.
Nel quarto e ultimo set è il capitano Travica a prendere per mano i suoi, realizzando un filotto al servizio che consente alla Kioene di allungare 11-6. Da quel momento i pugliesi in riescono più a tornare in gara: Torres fa il bello e cattivo tempo in attacco, con il servizio di Renan a spegnersi sulla rete per il 25-18 che chiude il match.
MINIVOLLEY ALLA KIOENE ARENA. Prima dell’inizio della sfida, circa un centinaio di giovanissimi atleti/e hanno preso parte a un concentramento di Minivolley organizzato dal Comitato territoriale Fipav Padova. Queste le Società partecipanti: Centro Giovanile S. Martino di Lupari, Pallavolo Arcobaleno, PGS Carrarese, Pozzonovo, Redentore, Supervolley Piombino, Tregarofani e Volley Eagles.
I PROSSIMI APPUNTAMENTI. Alle ore 18.00 di giovedì 1 novembre la Kioene Padova giocherà in trasferta al PalaCoccia di Veroli (FR) contro la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. L’appuntamento alla Kioene Arena è fissato invece per domenica 4 novembre alle ore 18.00 in occasione della sfida contro Vero Volley Monza. Le prevendite on-line per quest’ultima sfida apriranno dalle ore 10.00 di lunedì 29 ottobre sul sito  www.pallavolopadova.com.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): «Abbiamo sbagliato meno rispetto alla sfida con Milano e questo ci ha consentito di giocare con più continuità. Il lavoro da fare però è ancora molto, perché il calo dimostrato nel terzo parziale è stato evidente. Sono tre punti importanti per il morale, perché ci consentono di lavorare con maggiore serenità in vista delle prossime sfide».
Paolo Tofoli (coach BCC Castellana Grotte): «C’è poco da dire, oggi non abbiamo giocato. Queste sono le partite da vincere, perché disputate contro avversari alla nostra portata. Con Modena avevamo giocato a braccio sciolto perché eravamo senza pressione. Oggi invece l’abbiamo avvertita ma complimenti a Padova che ha interpretato in modo corretto il match».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy