La Kioene torna orribile, 0-3 in casa contro Latina

La Kioene torna orribile, 0-3 in casa contro Latina

Commenta per primo!

Kioene Padova – Top Volley Latina 0-3
(22-25, 19-25, 15-25)

Kioene Padova: Shaw 2, Giannotti 6, Maar 9, Volpato 6, Averill 4, Milan 10, Balaso (L); Bassanello, Zoppellari 2, Koncilja 1, Link, Fedrizzi, Sestan 1. Coach: Valerio Baldovin.
Top Volley Latina: Klinkenberg 5, Fei 14, Gitto 6, Sottile 3, Rossi 11, Maruotti 13, Fanuli (L); Pistolesi, Strugar, Quintana 2, Ishikawa, Penchev. Coach: Daniele Bagnoli.
Arbitri: Turtù-Pasquali.
Durata: 25’, 21’, 21’. Tot. 1h 07’.
Spettatori: 2.450.
Incasso: 6.774 Euro.
MVP: Alessandro Fei (Top Volley Latina).
NOTE. Servizio: Padova errori 13, ace 5; Latina errori 8, ace 2. Muro: Padova 8, Latina 12. Ricezione: Padova 58%, Latina 58%. Attacco: Padova 35%, Latina 62%.

Ha vita facile la Top Volley Latina che raccoglie tre punti importanti alla Kioene Arena in poco più di 1 ora di gioco. Se i laziali sono stati ordinati e bravi in difesa, Padova si è sgretolata dopo il primo set, vivendo dei lunghi momenti di passaggi a vuoto che hanno permesso alla Top Volley di vincere facilmente. Dal punto di vista delle prestazioni personali, solo Volpato (6 punti e 62% in attacco) e Milan (10 punti e 43% in attacco) sono riusciti a tenere in piedi un gioco che non è decollato.
LA CRONACA. Il primo break nel primo set è di marca patavina che – sfruttando il muro – si porta sul 6-3. Complice qualche imprecisione di troppo in fase di ricostruzione, gli ospiti grazie a Fei trovano il sorpasso sull’8-10 con coach Baldovin a chiedere time out. Da qui i laziali proseguono tenendo in mano il gioco, difendendo molto bene e allungando 16-22 sfruttando il servizio insidioso di Sottile. Nonostante gli ace di Maar e Averill proprio sul finale, Fei chiude con la diagonale del 22-25.
L’equilibrio in avvio di secondo set viene spezzato da un fallo in attacco di Padova e dal muro su Maar per il provvisorio 7-10. Aiutato dal nastro, l’ex Maruotti trova l’ace dell’8-13 e coach Baldovin chiede pausa. La girandola di cambi in casa Kioene non sortisce gli effetti sperati e il primo tempo di Gitto chiude 19-25.
Con Zoppellari in regia per Shaw la squadra patavina inizia male il terzo set, con Maruotti & C. che hanno vita facile: sull’1-9 Baldovin chiama nuovamente la squadra in panchina. Sestan prende il posto di un Maar in netta difficoltà e la reazione di Padova prova ad arrivare: sul 9-18, però,  Latina continua a condurre. Gli ex Maruotti e Fei non perdonano, chiudendo set e match 15-25.
MINIVOLLEY ALLA KIOENE ARENA. Prima della sfida di Superlega, circa 150 giovanissimi atleti hanno preso parte al concentramento di Minivolley organizzato dal comitato provinciale Fipav Padova. Queste le 10 Società che hanno partecipato al concentramento: Savonarola, Pallavolo Codevigo, Polisportiva Vigonovese, Esedra Don Bosco, Teolo Volley, Dream Volley, GS Sant’Angelo, Pallavolo Arcobaleno, US S. Ignazio, GS Colombo.
ORA TRASFERTE A PIACENZA E VERONA, POI ARRIVA SORA. La Kioene Padova tornerà a giocare alla Kioene Arena domenica 26 febbraio alle ore 18.00 contro Biosì Indexa Sora. Le prevendite on-line apriranno a partire dalle ore 10.00 di martedì 14 febbraio sul sitowww.pallavolopadova.com accedendo alla sezione “Biglietti”. I bianconeri ora disputeranno due sfide esterne: la prima domenica 19 febbraio (ore 18.00) contro la LPR Piacenza e mercoledì 22 febbraio (ore 20.30) contro la Calzedonia Verona nell’anticipo dell’ultima giornata di regular season. Entrambe le sfide saranno trasmesse in diretta streaming su Lega Volley Channel (www.legavolley.it/lvc).

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Non solo dal punto di vista del carattere ma, anche sotto il profilo tecnico, quella di stasera è stata una partita orribile. Dopo aver giocato una discreta partita contro Milano, stasera non siamo riusciti mai ad essere minimamente incisivi”.
Daniele Bagnoli (coach Top Volley Latina): “Mi aspettavo una gara molto più impegnativa. Sono rimasto sorpreso piacevolmente della nostra prestazione. Padova ci ha dato una mano ma i ragazzi sono stati bravi a gestire il match dimostrando che Latina sta attraversando un ottimo periodo di forma”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy