La Lube travolge la Kioene Padova. Partita senza storia, finisce 0-3

La Lube travolge la Kioene Padova. Partita senza storia, finisce 0-3

di Redazione PadovaSport.TV

Kioene Padova – Cucine Lube Civitanova 0-3
(18-25, 19-25, 22-25)

Kioene Padova: Polo 6, Nelli 9, Cirovic 5, Volpato 7, Travica 3, Randazzo 11, Balaso (L); Koprivica. Non entrati: Bassanello (L), Peslac, Gozzo, Sperandio, Scanferla, Premovic. Coach: Valerio Baldovin.
Cucine Lube Civitanova: Sokolov 12, Candellaro 7, Juantorena 17, Stankovic 7, Kovar 5, Christenson 5, Grebennikov (L); Zhukouski 1. Non entrati: Sander, Marchisio, Casadei, Cester, Milan. Coach: Giampaolo Medei.
Arbitri: Bartolini-Goitre.
Durata: 20’, 22’, 27’. Tot. 1h 09’.
Spettatori: 2.198.
Incasso: 18.181 Euro.
MVP: Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova) .
NOTE. Servizio: Padova errori 12, ace 2; Civitanova errori 13, ace 8. Muro: Padova 4, Civitanova 9. Ricezione: Padova 37% (17% prf), Civitanova 44% (27% prf). Attacco: Padova 51%, Civitanova 66%.

E’ una Civitanova ordinata e sicura quella di scena alla Kioene Arena. Trascinati da Juantorena, gli uomini di coach Medei contengono la grinta di Padova – soprattutto nel terzo set – che però non basta a trovare punti contro i Campioni d’Italia in carica.
Subito avanti gli ospiti che, con Sokolov al servizio, raggiungono il 4-8 che costringe coach Baldovin a chiedere il primo time out discrezionale del match. La doppia murata di Christenson su Randazzo permette alla Lube di prendere ulteriormente le distanze (8-15) e, nonostante un tentativo di recupero da parte della Kioene con un buon Nelli, è l’ace di Juantorena a chiudere 18-25. Nel secondo set coach Baldovin sostituisce Cirovic con Korpivica (2-5) e pian piano i bianconeri rimontano. Sul muro dell’8-10 di Volpato, Medei chiama il suo primo time out. Al rientro in campo Juantorena prende per mano i suoi trascinandoli sul 10-17. Civitanova controlla e ancora una volta è Juantorena a mettere il sigillo del 19-25. Padova offre buone difese, ma è ancora il servizio dei marchigiani a permettere alla Lube di staccare sul 5-8 con Stankovic pungente alla battuta. La Kioene si riavvicina pericolosamente con Cirovic (10-11) ed è Volpato a schiacciare a terra il primo tempo del vantaggio veneto (16-15). Complici le ricezioni non perfette dei bianconeri e l’attacco out di Polo, la Lube si riporta sul 19-22. L’ace del neo entrato Zhukouski toglie le speranze ai bianconeri che cedono 22-25 dopo un’invasione a rete della squadra di casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy