Modena rullo compressore: Kioene battuta 3-0

Modena rullo compressore: Kioene battuta 3-0

I padovani però escono a testa alta dalla sfida ai campioni d’Italia

Commenta per primo!

Kioene Padova – Azimut Modena 0-3
(23-25, 23-25, 19-25)

Kioene Padova: Shaw 3, Maar 7, Koncilja 3, Volpato 3, Milan 16, Fedrizzi 8, Balaso (L); Zoppellari, Giannotti 1, Averill, Sestan. Non entrati: Bassanello, Link. Coach: Valerio Baldovin.
Azimut Modena: Petric 9, Orduna 2, Ngapeth E. 12, Le Roux 8, Holt 6, Vettori 11, Rossini (L); Massari, Onwelo, Salsi. Non entrati: Cook, Ngapeth S., Piano. Coach: Roberto Piazza.
Arbitri: Zucca-Zanussi.
Durata: 28’, 31’, 25’. Tot. 1h 24’.
Spettatori: 3.352.
Incasso: 29.128 Euro.
MVP: Santiago Orduna (Azimut Modena).
NOTE. Servizio: Padova errori 18, ace 7; Modena errori 16, ace 7. Muro: Padova 6, Modena 3. Ricezione: Padova 39%, Modena 45%. Attacco: Padova 37%, Modena 55%.

E’ una Modena cinica quella che raccoglie tre punti pieni alla Kioene Arena. Padova ha impensierito non poco i campioni d’Italia, giocando tre set di alto livello. Alla fine la classe di Ngapeth, l’esplosività di Vettori e la regia di Orduna sono state le chiavi del match. Prima dell’inizio del match, la Società bianconera ha inoltre consegnato all’ex alzatore bianconero una targa in ricordo delle tre stagioni trascorse a Padova.
Attento avvio da parte di entrambe le squadre, con Milan particolarmente attivo in fase di attacco (9-8). La Kioene batte bene e l’ace di Fedrizzi che vale il provvisorio 14-13 costringe coach Piazza al time out. Dopo un’azione contestata da Modena al video check, gli ospiti trovano la grinta necessaria per ribaltare la situazione (19-21). Petric trova l’ace del 21-24 e a chiudere ci pensa Ngapeth per il 23-25.
Anche il secondo set inizia con una lotta punto a punto, con Padova avanti 9-7 dopo l’ace di Shaw. Ancora una volta l’Azimut si affida alla classe di Ngapeth e – sfruttando qualche imprecisione di troppo di Shaw – Modena agguanta il 12-14. La Kioene non molla e ancora una volta gira il punteggio a suo favore con il muro di Maar su Vettori (18-16). Ngapeth al servizio piega le braccia alla ricezione patavina (22-24). Il servizio out di Fedrizzi chiude anche il secondo set 23-25.
Ottimo avvio di Modena nel terzo parziale, con Vettori sugli scudi e coach Baldovin a chiedere time out sul 2-6. Incredibile la reazione patavina, che azione dopo azione recupera arrivando a realizzare a muro l’11-11 che porta coach Piazza a chiedere pausa di gioco. Al rientro in campo, Vettori prende per mano la squadra e contribuisce in maniera decisiva a trovare il 13-18. Da qui la Kioene prova una serie di cambi, ma Petric & C. mettono in cassaforte il definitivo 19-25.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy