Pallavolo, brutto k.o. interno per la Kioene. Piacenza passa 3-0

Pallavolo, brutto k.o. interno per la Kioene. Piacenza passa 3-0

Commenta per primo!

Kioene Padova – LPR Piacenza 0-3
(23-25; 18-25; 23-25)

Kioene Padova: Zoppellari, Giannotti 17, Maar 4, Koncilja 5, Volpato 5, Fedrizzi 3, Balaso (L); Bassanello, Milan, Sestan 5. Non entrati: Veronese, Averill, Link. Coach: Valerio Baldovin.
LPR Piacenza: Alletti 5, Marshall 14, Tencati 4, Hierrezuelo 5, Hernandez 14, Clevenot 8, Papi (L); Parodi, Yosifov 2, Cottarelli. Non entrati: Manià (L), Zlatanov. Coach: Alberto Giuliani.
Arbitri: Saltalippi-Vagni.
Durata: 31’, 23’, 25’. Tot. 1h 19’.
Spettatori: 2.473.
Incasso: 10.931 Euro.
MVP: Hernandez Ramos Fernando (LPR Piacenza).
NOTE. Servizio: Padova errori 15, ace 4; Piacenza errori 18, ace 3. Muro: Padova 7, Piacenza 11. Ricezione: Padova 44%, Piacenza 53%. Attacco: Padova 41%, Piacenza 58%.

E’ un Piacenza cinico nei  momenti decisivi quella che riesce a strappare tre set alla Kioene Arena. Un match che non passerà certo alla storia per la brillantezza del gioco espresso da entrambe le squadre, ma che ha premiato la forza di volontà dei biancorossi che si è affidata per lo più a Hernandez (MVP) e Marshall nei momenti decisivi. Padova ha fatto il massimo, sprecando forse troppo nei momenti chiave e non raccogliendo nemmeno un set che – sicuramente – non sarebbe apparso “rubato”.

Avvio di gara molto equilibrato, con coach Giuliani a chiamare time out dopo il servizio errato di Hernandez. In casa Kioene assente il palleggiatore James Shaw, fermo per una contusione all’anca. Sono gli errori in attacco degli ospiti a permettere alla Kioene di prendere il primo distacco (13-10). Immediata la reazione della LPR, che sfrutta un errore in attacco di Fedrizzi per riagganciare Padova sul 14-14. Sul 21-20, Piacenza gioca la carta Parodi per Marshall. E’ un testa a testa che si conclude 23-25 col mani-out finale di Hernandez su Maar.
Diverso l’avvio del secondo parziale, con la LPR più precisa al servizio e capace di portarsi sul 7-12. Piacenza gestisce il gioco e sul 10-17 coach Baldovin tenta la carta Sestan per un Fedrizzi in difficoltà. Nonostante un iniziale recupero, Piacenza non ha difficoltà a chiudere 18-25.
Il terzo set non è brillante in campo per entrambe le squadre. La LPR ha però quel quid in più per poter mantenere un minimo vantaggio (13-15). In casa bianconera, Milan prende il posto di Maar. Clevenot spara out la palla che vale il 22-22 ma ancora una volta è il muro di Marshall a regalare il 23-25 che vale il match.

VENERDI’ SI GIOCA IN ANTICIPO A S1ORA. La partita Biosì Indexa Sora – Kioene Padova sarà giocata in anticipo televisivo venerdì 25 novembre a partire dalle ore 20.30 con gara trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport 1. Il 4 dicembre alla Kioene Arena sarà ospite la Calzedonia Verona (ore 18.00) per la gara valida per l’ultima giornata d’andata di Regular Season.
DOMANI FEDRIZZI OSPITE A “OLTRE LA RETE”. Lunedì 21 novembre, alle 18.45 su RAI Sport 1 e in alta definizione su RAI Sport HD (canali 57 e 557 del digitale terrestre), Michele Fedrizzi sarà ospite in studio della trasmissione “Oltre la Rete”. Conduce Maurizio Colantoni, voce della pallavolo targata RAI Sport.
Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Abbiamo combattuto e questo è molto importante. C’è un po’ di rammarico, perché sia nel primo che nel terzo set avremmo potuto portare a casa qualche cosa in più per riaprire il match. Sapevamo che Piacenza ci avrebbe messo sotto pressione al servizio ma l’atteggiamento della squadra è stato positivo nonostante il risultato finale”.
Alberto Giuliani (coach LPR Piacenza): “E’ stata una vittoria importante soprattutto dopo la partita di giovedì che ci aveva spremuto molto sia mentalmente che fisicamente. Temevo molto questo match ma i ragazzi sono stati molto concreti anche se non brillanti come in altre occasioni”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy