Pallavolo, Tonazzo porta i campioni d’Italia al tie-break

Pallavolo, Tonazzo porta i campioni d’Italia al tie-break

I bianconeri vanno sul 2-1 ma poi Djuric trascina Trento alla vittoria

Commenta per primo!

Nella seconda giornata di ritorno, ad avere la meglio alla Kioene Arena è la Diatec Trentino. Un match combattuto, in cui i veneti hanno avuto anche l’opportunità di passare in vantaggio per 2-1. Alla fine Djuric ha fatto la differenza in attacco, spingendo la sua squadra alla conquista di una vittoria sudata ma importante.
Parte ben unita la squadra di casa, capace di portarsi sul 10-8 grazie all’ace di Averill. Il set è combattuto e il 12-11 arriva a seguito del servizio out di Djuric. Al ritorno in campo la Diatec cambia marcia, costringendo la Tonazzo al time out sul 12-14. Dopo i tre ace consecutivi di Giannelli (15-18), Trento si porta al set ball sul 22-24. Padova sfodera ottime difese con Balaso e grazie ad un Averill ispirato si arriva sul 26-26. La Tonazzo ha l’occasione di chiudere e al quarto tentativo Giannotti riesce a trovare il 30-28 che fa esplodere la Kioene Arena.
Decisamente diverso il secondo set, con Trento più spietata e Padova maggiormente imprecisa. Questo consente agli ospiti di portarsi sul 7-12 con l’attacco di Giannotti che si spegne direttamente sulla rete. Lanza è chirurgico mentre in casa patavina Cook e Giannotti lasciano spazio a Quiroga e Milan (17-21). Il finale di set è incredibile: Padova passa dal 21-24 al 24-24 con il muro di Milan su Urnaut che riapre i giochi quando tutto sembrava deciso. Djuric e Bratoev però questa volta non regalano nulla ed è con l’ace dell’ultimo che Trento pareggia i conti.
Con Quiroga e Milan ancora in campo, il terzo set è più combattuto del precedente. In casa Trento Bratoev e Mazzone cercando di dare nuova linfa alla squadra di coach Stoytchev. La gara è in equilibrio e il sussulto in attacco di Lanza regala l’11-12 a Trento. Quiroga sale in cattedra e sono i suoi colpi a staccare il punteggio sul 18-15. La Diatec è poco lucida e sono i loro errori sotto rete a costringere il coach a chiedere time out sul 21-17. Il primo set ball lo trova Berger sul 24-21 e a chiudere è il mani-out di Milan: 25-22.
Con qualche problema in ricezione e con Djuric potente in attacco, nel quarto set la Diatec fugge sul 2-5, con conseguente time out richiesto da coach Baldovin. Padova perde lo smalto, Trento acquisisce fiducia e l’ace di Urnaut su Balaso porta le squadre in panchina col punteggio di 7-12. Padova sbaglia molto in attacco e sull’11-19 cambia la diagonale palleggiatore opposto inserendo Leoni e Giannotti. Urnaut & C. però vogliono portare il match al tie break: 19-25.
Il quinto ed ultimo set non brilla di certo per qualità di gioco. Trento dimostra maggiore freddezza ma sul 7-10 coach Stoytchev chiede pausa. Gli ospiti prendono il largo e il doppio muro di Djuric chiude il match 9-15.

Tonazzo Padova: Cook 4, Orduna 3, Giannotti 4, Volpato 12, Averill 12, Berger 20, Balaso (L); Leoni, Bassanello, Quiroga 7, Milan 15, Diamantini, Lazzaretto. Coach: Valerio Baldovin.
Diatec Trentino: Giannelli 5, Lanza 13, Solè 8, Djuric 30, Van De Voorde 4, Urnaut 14, Colaci (L); Nelli, Antonov 1, Bratoev 7, De Angelis , Mazzone 4. Non entrati: Mazzone. Coach: Radostin Stoytchev.
Arbitri: Omero Satanassi di Ravenna e Umberto Zanussi di Treviso.
Durata: 35’, 26’, 26’, 26’, 15’. Tot. 2h 08’.
Spettatori: 2.905.
Incasso: 15.982 Euro.
MVP: Mitar Djuric (Diatec Trentino).
NOTE. Servizio: Padova errori 15, ace 7; Trento errori 18, ace 6. Muro: Padova 9, Trento 9. Ricezione: Padova 52%, Trento 41%. Attacco: Padova 48%, Trento 52%.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy