Pallavolo, Tonazzo: sfida generazionale tra Papi e Balaso

Pallavolo, Tonazzo: sfida generazionale tra Papi e Balaso

Da Il Mattino, l’articolo che zooma sul confronto tra il veterano del volley italiano e la giovane promessa di casa nostra

Commenta per primo!

Potrebbero essere papà e figlio. Tra i motivi di interesse della partita tra Tonazzo Padova e Lpr Piacenza, posticipo delle terza giornata di ritorno in Superlega, in cartellone lunedì sera alle 20.30 davanti alle telecamere di Rai Sport 2, c’è anche la sfida nella sfida tra Samuele Papi, vero e proprio monumento vivente del volley italiano, che a maggio compirà 43 anni, e l’azzurrino Fabio Balaso, libero di casa, che a ottobre ne ha festeggiati 20. E il confronto acquista ancora più valore considerando come Papi, forte di 783 presenze in Serie A, nell’ultima gara, contro Civitanova, sia sceso sotto rete nel ruolo, per lui insolito, proprio di libero. «Personalmente è un onore poter affrontare atleti di questo spessore e ovviamente cercherò di fare bella figura», sottolinea Balaso a un paio di giorni dal match. «Credo che lui sia uno dei giocatori più amati non solo dai tifosi ma anche da tutti i pallavolisti. Negli anni Papi ha dimostrato di essere un elemento completo, pronto a mettersi a disposizione della squadra a seconda delle necessità. Un esempio per tutti». Cresciuto tantissimo nel corso dell’ultimo anno, anche grazie all’esperienza internazionale maturata nelle giovanili azzurre, Fabio, che vive a Trebaseleghe, può dire di aver battuto Papi almeno da un punto di vista: ha esordito in A/2 a 16 anni, collezionando sin qui 88 “caps”, mentre Papi ha debuttato – nel suo caso in A/1 – a 17. Al di là di questo curioso confronto tra generazioni, l’incontro del “Monday night” è importante anche per altre ragioni. La Tonazzo è distante soltanto due lunghezze dall’ottavo posto, l’ultimo utile per qualificarsi ai playoff, e quello con Piacenza, ora attardata di 5 punti rispetto ai bianconeri, è un vero e proprio scontro diretto che, in casa di vittoria, consentirebbe di allontanare definitivamente un possibile avversario. «Con Trento, domenica scorsa, abbiamo dimostrato di essere in crescita. Ora abbiamo davanti una sfida alla nostra portata e dovremo essere bravi a sfruttare ogni opportunità per farla girare a nostro favore, ma coach Baldovin ha ragione quando dice che dobbiamo concentrarci su di noi e lavorare sodo in palestra. Certo, l’ottavo posto al momento non è tanto lontano, scenderemo in campo per cercare di raggiungerlo», conclude Balaso. In occasione della gara di lunedì, tutti i tifosi che esibiranno al botteghino il biglietto della partita di domenica scorsa contro Trento (o che presenteranno l’abbonamento) potranno acquistare un ingresso al prezzo speciale di 5 euro in tribuna non numerata

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy