Luparense, altri due rinforzi: Jefferson e Cortes

Luparense, altri due rinforzi: Jefferson e Cortes

Tre colpi in pochi giorni per dare un’altra spallata alle avversarie costruendo un team ancor più competitivo. Prosegue senza sosta la campagna di rafforzamento della Luparense, che alla stagione che la vedrà tornare in Europa – è in girone di Futsal Cup insieme a Barcellona, Chrudim e Gyor, che si giocherà a Padova a metà ottobre – non vuol farsi trovare impreparata. Dopo aver completato il reparto dei portieri con l’arrivo di Luca Leofreddi, negli ultimi giorni il club di Stefano Zarattini ha messo a segno altri due innesti e un’attesa riconferma: quella proprio del portiere Michele Miarelli, che anche nella prossima stagione difenderà i pali dei Lupi. A San Martino, negli ultimi giorni, sono poi sbarcati due nuovi acquisti: Jefferson Gomes Pessoa e Josè Revert Cortes. Il primo, brasiliano, classe 1989, si prenderà la maglia numero 23. «Un profilo molto interessante», la presentazione del dg della Luparense, Andrea Franceschini. «Jefferson arriva dal Benfica, e sappiamo tutti cosa ciò significhi dal punto di vista tecnico e di spessore internazionale. Apprestandoci a giocare la Futsal Cup, avevamo bisogno di un elemento con grande esperienza di sfide del genere: Jefferson lo è, e tecnicamente, poi, è un mancino e per questo ci farà sicuramente comodo in rosa. È un ragazzo ancora relativamente giovane e che qui a San Martino può crescere ancora molto, contribuendo ad una Luparense competitiva anche per il futuro». Josè Revert Cortès, laterale spagnolo classe 1985, arriva invece dall’Imola, squadra nella quale, nelle ultime due stagioni, ha prima conquistato la promozione in Serie A, e ha poi siglato 16 reti nel massimo campionato trascinandola al quinto posto in classifica e ai playoff da neopromossa, e facendone la più grande sorpresa dell’ultima stagione. “È uno dei giocatori più positivi dello scorso campionato», l’identikit tracciato da Franceschini, «Revert Cortes è stato in assoluto uno dei protagonisti più in vista dell’Imola dei miracoli. È un giocatore che ha 32 anni, quindi una notevole esperienza, e che per caratteristiche si adatta benissimo al gioco di mister David Marin». La costruzione del roster rossoblù continua a gonfie vele. E in attesa degli acquisti “di peso”, Marin può già a intravedere la squadra per la prossima stagione. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy