Pallanuoto, le padovane tra le magnifiche quattro dell’A1

Pallanuoto, le padovane tra le magnifiche quattro dell’A1

Come prima, più di prima. Forte del largo 13-6 ottenuto all’andata in Toscana, la Lantech si ripete anche al Plebiscito, segnando addirittura più gol: la gara di ritorno dei quarti di finale di pallanuoto femminile termina 16-10 per il setterosa padovano che, dopo il quarto posto della stagione regolare, conferma di essere tra le fab four del massimo campionato. In semifinale se la vedrà con l’Orizzonte Catania, al meglio dei tre incontri, con il primo in Sicilia il 16 aprile, il ritorno a Padova sabato 26 e l’eventuale bella il 30, mentre dall’altra parte del tabellone si incroceranno Imperia e Rapallo. «L’Orizzonte? È la squadra favorita per la vittoria finale e l’avversario peggiore che ci potesse capitare, ma vuol dire che sarà ancora più stimolante affrontarla» commenta alla fine coach Stefano Posterivo, ovviamente soddisfatto della prestazione delle sue ragazze. «All’inizio abbiamo faticato, anche perché credo che a livello inconscio si sia fatto sentire un certo appagamento per via dei sette gol di margine. Poi abbiamo aumentato il ritmo, prima di concederci un certo rilassamento nel finale». La gara è stata infilata in cassaforte a cavallo tra il secondo e il terzo quarto, quando la Lantech si è involata dal 3-4 al 7-4, con la conclusione dalla distanza di un’ottima Sara Dario. Nella seconda parte del match c’è stato così spazio per l’estetica, con reti di pregevole fattura come la palombella di Martina Savioli per il 9-6 o la sua traversa-rete per l’11-6. Ieri, a completare la giornata trionfale del Plebiscito, i suoi uomini hanno travolto 17-5 il Marche. Lantech Padova 16 NGM Firenze 10 LANTECH PADOVA: Teani, L. Barzon 2, I. Savioli 3, Sganzerla 1, M. Savioli 3 (1 rig.), Klaassen, Verde 1, Dario 3, Rocco 1, Gottardo, Nencha, Lascialandà 2, Agosta. All. Posterivo. NGM FIRENZE: Olimpi, Motta, Ferrini, Colaiocco 2, Settonce, Lapi 1, Bartolini 3 (1 rig.), Repetto 1, Giachi, Craig 3, Lavi. All. Sellaroli. Arbitri: Pascucci e Zappatore. Note. Parziali 3-3, 3-1, 5-2, 5-4. Superiorità: Padova 7/12, Firenze 0/5. Spettatori 300 circa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy