Pallanuoto, Lantech ai play-off senza bomber Queirolo

Pallanuoto, Lantech ai play-off senza bomber Queirolo

L’atleta sarà operata per il distacco della rétina già stamattina a Roma: stop di un mese

Alle finali scudetto senza la propria migliore giocatrice. Davvero una brutta tegola quella capitata sulla testa della Lantech Padova, che dovrà rinunciare alla ligure Elisa Queirolo nella fase più calda della stagione. Cos’è successo è presto detto: mercoledì, nel corso della visita medico-sportiva d’idoneità del Coni, effettuata a Roma in vista dei Giochi olimpici di Rio 2016, l’azzurra è stata fermata per il distacco della retina all’occhio destro. Già stamattina, nella capitale, sarà sottoposta a un intervento chirurgico, e la prognosi prevede lo stop di un mese dall’attività agonistica, anche se ovviamente i tempi di recupero andranno verificati nella fase di riabilitazione, nella quale sarà seguita dal medico del Plebiscito Daniele Del Monte oltre che dallo staff sanitario della Federazione. Di sicuro, però, salterà la Final Six che assegna lo scudetto, in cartellone dal 20 al 22 maggio a Messina. «Sono davvero dispiaciuta, triste e arrabbiata, ho per la testa pensieri e preoccupazioni. Sono mortificata nel non partecipare alle finali scudetto con il mio club, ma ora devo pensare a curare questo delicato problema» lo sfogo della pallanuotista. È evidente che la Lantech perde un elemento preziosissimo: Queirolo, nata 25 anni fa a Santa Margherita Ligure, non è solo la miglior realizzatrice della squadra di via Geremia, con 45 gol messi a segno in stagione (seconda nella classifica delle marcatrici di A/1 dietro ad Arianna Garibotti del Messina), ma è anche un punto di riferimento imprescindibile per il gioco delle campionesse d’Italia. «Ora vorrei solo ringraziare la Federazione, lo staff medico della nazionale e la mia società che in questo momento davvero difficile mi riesce a stare vicina con grande affetto. Ringrazio tutti quelli che mi hanno lasciato un messaggio, un pensiero e una chiamata per darmi forza e affrontare questo momento. Vorrei dire alle mie compagne di squadra di non mollare» aggiunge con prontezza di spirito. «Anche se non sarò in acqua, sarò sempre al vostro fianco perché credo fortemente in voi e in quello che siamo insieme. Vi voglio bene». La prima partita senza Elisa, la Lantech la giocherà già domani pomeriggio alle 15, ospitando proprio la sua ex squadra, il Rapallo, nel penultimo turno (l’ultimo in casa) di una stagione regolare dominata dal setterosa di coach Stefano Posterivo, in vetta al campionato da imbattuto. Il tecnico, costretto ora a inventarsi soluzioni alternative, prima di tutto pensa però a stare vicino alla giocatrice: «Il nostro e il mio personale pensiero va a Elisa, ragazza e atleta straordinaria, che sono sicuro supererà questo problema e tornerà ancora più forte per ottenere le soddisfazioni che merita». (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy