Pallanuoto, Lantech di prepotenza a Napoli e sempre più capolista

Pallanuoto, Lantech di prepotenza a Napoli e sempre più capolista

Commenta per primo!

Una pura formalità. Tale doveva essere e tale si è rivelata. Dopo la cocente delusione dell’eliminazione prematura dall’Euro League, la Lantech Padova ritrova subito il sorriso tra i confini nazionali, travolgendo le volenterose ragazze dell’Acquachiara Napoli 18-4 a domicilio. Un confronto impossibile, quello fra l’imbattuta capolista e la matricola del campionato di A/1 di pallanuoto, in cui il setterosa del Plebiscito si è peraltro espresso solo a sprazzi ai livelli che gli sono consoni. Nella fase iniziale della gara la squadra di Posterivo commette molti errori e perde anche qualche pallone di troppo, ma il 5-0 con cui si chiude il primo quarto, scandito dai centri di Martina Savioli (in superiorità numerica), Barzon (rigore), Queirolo (doppietta) e Dario, basta da solo a sbrigare la pratica campana, senza dover attendere le tre frazioni successive. Peraltro, con il passare dei minuti, le biancorosse hanno aumentato il proprio rendimento, chiudendo con un +14 che le lascia ovviamente in vetta alla classifica, con 5 lunghezze di margine sulla Despar Messina (passata 8-3 a Prato). E così, da rimarcare in una gara che certo non poteva offrire particolare interesse sul piano agonistico sono i gesti tecnici: due gol pregevoli di Queirolo, con un gran tiro dalla distanza, e Barzon, autrice di una “beduina” davvero notevole. E poi occorre anche dire di un episodio che fa onore alla 16enne Giada Mazzolin, all’esordio in campionato: a tu per tu con D’Antonio, estremo difensore di casa, non ha concluso in porta ma ha preferito passare il pallone a Martina Savioli, che era in una posizione migliore e che ha segnato a porta vuota. La Lantech, che sabato prossimo accoglierà in via Geremia il Città di Cosenza, inizia così il girone di ritorno nel migliore dei modi. Serie A/2 maschile. Ha di che festeggiare, però, anche la prima squadra maschile del Plebiscito che, in casa, con in panchina Molena al posto dello squalificato Fasano, si è imposta 4-3 (1-0, 2-1, 0-2, 1-0), sui liguri del Crocera Stadium, al termine di una gara molto tattica, risolta dai gol di Barbato, Maras, Zanovello e Tomasella. I padovani salgono così all’ottavo posto in Serie A/2, con 13 punti. Unica squadra sconfitta nei campionati nazionali è l’Aquaria di Piove di Sacco, travolta 11-5 dal Brescia in via Geremia. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy