Pallanuoto, Lantech travolgente: ora può pensare in grande

Pallanuoto, Lantech travolgente: ora può pensare in grande

Commenta per primo!

Persino lui fatica a crederci. Il giorno dopo la straripante affermazione di Coppa sulle campionesse d’Italia della Mediterranea Imperia, Stefano Posterivo, allenatore della Lantech, confessa che nemmeno lui, che vede il gruppo in acqua praticamente ogni giorno, si sarebbe aspettato un successo che definisce usando l’aggettivo «clamoroso». È la seconda vittoria stagionale sulla formazione ligure, ma il 15-5 che ha chiuso il match fa passare in secondo piano anche la raggiunta qualificazione ai quarti di finale di Euro League. «Tra l’altro non possiamo nemmeno dire di aver ottenuto questo risultato nel nostro momento migliore. Arriviamo dalla pausa natalizia, dopo un periodo in cui non ci siamo potuti allenare al completo. Non solo, contro l’Imperia ho dovuto rinunciare a due giocatrici importanti come Letizia Lascialandà, alle prese con un virus intestinale, e Federica Rocco, uscita all’inizio del secondo tempo a causa di un taglio alla fronte», commenta il tecnico del setterosa padovano, che respinge l’ipotesi di aver trovato una Mediterranea svagata. «Non credo proprio, anche perché in palio c’era comunque il primo posto nel girone, che in linea teorica garantisce un accoppiamento più favorevole nella prossima fase. Diciamo piuttosto che le ragazze sono state inappuntabili sul piano della determinazione, dell’applicazione e dell’intensità. Abbiamo messo pressione alle liguri che, nel tentativo di recuperare, hanno corso rischi e perso lucidità». Va detto che l’Imperia si è comunque qualificata, completando il girone con un successo per 19-3 sulle britanniche del London Otter, che è valso alla squadra di Capanna il secondo posto. Adesso ci saranno i quarti, che prevedono una doppia sfida di andata e ritorno il 18 febbraio e l’11 marzo. Ancora da decidere la data del sorteggio, ma è sicuro che la Lantech affronterà una tra le seconde classificate degli altri gruppi, ovvero Uvsc Central (Ungheria), Hungerit Vizisportot (Ungheria) e Vouliagmeni (Grecia). Per il ritorno in campionato occorrerà invece attendere sabato 31 gennaio, con la gara casalinga contro il Prato. Chiusa la parentesi europea l’attenzione si sposta sulla nazionale: da oggi al 24 gennaio il Setterosa sarà in collegiale a Ostia, in preparazione di Russia-Italia, terza tappa di World League, in programma a Kirishi il 27. Convocate anche Laura Teani, Elisa Queirolo e Alessia Millo (Il Mattino)

Pallanuoto maschile. Ottava giornata di campionato e terzo pareggio casalingo per i ragazzi di mister Cattaruzzi contro il Quinto, terza forza del campionato. Parte male come da pronostico la squadra di casa, che chiude la prima frazione di gioco sotto di due gol, ma il cuore e la grinta emergono già a partire dal secondo tempo chiuso sul parziale di tre pari; da qui la svolta alla partita, nel terzo tempo infatti, trascinati da un grande pubblico e da un Baldinelli in formissima, i patavini riescono a pareggiare i conti agganciando gli ospiti sul sette pari, per poi arrivare al pareggio finale di 8 a 8 all’ultimo tempo. Buona dunque la prestazione dei padroni di casa, che dimostrano per l’ennesima volta di avere una marcia in più in casa anziché in trasferta, ma per raggiungere il prima possibile la salvezza Cattaruzzi e ragazzi dovranno conquistare punti importanti anche in trasferta, a partire dalla prossima partita contro Arenzano, squadra neo-promossa e tuttora ad un punto dal Plebiscito. Marcatori: Baldinelli 3, Gottardo 2, Gopcevic 1, Prete 1.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy