Rugby, il Petrarca chiude la stagione con l’ennesima sconfitta. Lo speaker annuncia a fine gara l’addio del tecnico

Rugby, il Petrarca chiude la stagione con l’ennesima sconfitta. Lo speaker annuncia a fine gara l’addio del tecnico

Il Petrarca si congeda dal pubblico di casa steccando con la Lazio, che espugna 28-27 il centro Geremia. È stata anche l’ultima partita a Padova per Andrea Moretti. A fine partita lo speaker ha annunciato che il tecnico dei tuttoneri lascerà la squadra a fine stagione. Una modalità inconsueta quella scelta dalla società di via Gozzano per comunicare la chiusura di un ciclo triennale sotto la guida del tecnico mantovano (che le voci danno sulla panchina della Nazionale U20). Con la sconfitta di ieri il Petrarca archivia matematicamente le poche speranze di playoff. Il XV tuttonero non ha saputo chiudere la partita quando ne ha avuto la possibilità, finendo rimontato nel finale. La cronaca si apre con il Petrarca in attacco, che però spreca un paio di buone opportunità tentando malamente dei calcetti a seguire. Al 12′ sblocca la situazione Niccolò Zago, che con una partenza imperiosa da mischia chiusa plana in meta. Sulla rimessa in gioco la Lazio conquista un calcio di punizione centrale ma Gerber manca il bersaglio. Qualche minuto dopo i tuttoneri tornano alla carica, guadagnando un fallo sugli sviluppi di un calcio alto ripreso al volo da Rossi. La parabola di Menniti-Ippolito sembra buona ma per i giudici di linea il pallone è fuori. Dominante in mischia, il Petrarca rimane ancora nei 22 avversari. Nel tentativo di sfondare in spinta però il pacchetto di mischia tuttonero viene punito da Damasco. Gli ospiti accelerano all’improvviso su un contropiede iniziato e concluso dall’ex Padrò, che chiude con un tuffo in bandierina l’azione orchestrata dai compagni. Cinque minuti dopo altro scivolone della difesa petrarchina: Nathan recupera una palla alta e perfora la linea tuttonera aprendo la strada ai trequarti biancocelesti che concludono in area con il giovane centro Lamaro. Dopo i due schiaffi subiti il XV padovano riparte a testa bassa, conquistando una meta tecnica su spinta in carrettino e ripassando in vantaggio allo scadere di frazione, marcando con Rocchia dopo una bella serie di percussioni. Ad inizio ripresa il neozelandese Eru prende il giallo per fallo in touche e la Lazio ne approfitta per pareggiare, con una meta in spinta collettiva. Ristabilita la parità numerica il Petrarca conquista due calci di punizione da buona posizione e decide di piazzarli, portandosi avanti 27-21. I romani però non cedono e sugli sviluppi di un’azione viziata da un passaggio in avanti non ravvisato riescono a punire per la quarta volta i padroni di casa, segnando in bandierina con Nathan e beffandoli con la trasformazione di Gerber che fissa il finale sul 27-28. Altri risultati: Calvisano-Mogliano 29-27; Fiamme Oro Roma-Rovigo 29-34; I Cavalieri Prato-Viadana8-38 ;San Donà-L’Aquila 35-19. Classifica: Rovigo71; Calvisano 70 ; Mogliano 60; Fiamme Oro Roma 47; San Donà 46; Viadana43; Petrarca Padova 38; Lazio 32; L’Aquila 10; I Cavalieri -3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy