Rugby, il Petrarca comincia bene

Rugby, il Petrarca comincia bene

Commenta per primo!

Chi ben comincia è già a metà dell’opera. Oppure per dirla come Pasquale Presutti: «Quattro punti sono meglio che un pugno in un occhio». Già, vittoria sofferta, soffertissima, quella dei campioni d’Italia del Petrarca. Che all’esordio al Plebiscito piegano un buon Calvisano: finisce 21-16, ma a tre dal termine i tuttoneri erano sotto 15-16. Warren Spragg (ex di turno, tra l’altro) con due mete firma 10 punti, praticamente metà bottino dei petrarchini. E’ lui l’uomo della partita.

Tuttavia bisogna ricordare anche Eoghan Hickey, che con i suoi tre piazzati e una trasformazione ha totalizzato 11 punti. Insomma, per fortuna che ci sono Spragg e l’irlandese (che vale sicuramente l’ultimo Mercier). Loro, in pratica, hanno domato un coriaceo (forse troppo) Calvisano. Presutti rende onore agli sconfitti: «Sì, più difficile del previsto, questo è vero. Però dobbiamo pure ammettere che loro sono una squadra esperta e sapevamo che non ci avrebbero fatto fare una passeggiata per il Plebiscito. Teniamoci stretti questi quattro punti e andiamo avanti, cercando di migliorarci giornata dopo giornata».

In effetti l’andamento della sfida contro il XV bresciano è filato sempre lungo i binari dell’equilibrio: dal 15-13 per il Petrarca alla fine del primo tempo, al sorpasso Cammi nella ripresa, con i tuttoneri che vedono da vicino la sconfitta, evitata a 3’ dal termine col sorpasso firmato Hickey. E in pienissimo recupero il 21-16 conclusivo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy