Rugby, il Petrarca debutta in Europa

Rugby, il Petrarca debutta in Europa

Inizia stasera alle 20 con la trasferta a Brive, in Francia, l’avventura del Petrarca nella Challenge Cup. Dello stesso girone fanno parte gli inglesi del Sale Sharke e gli spagnoli di El Salvador di Valladolid. Si qualificano per la fase successiva le prime di ogni raggruppamento più le tre migliori seconde. «Affrontiamo subito una delle squadre più forti – dice l’allenatore Pasquale Presutti – e anche più in forma, perché il Brive sta facendo bene nel Super 14. È una formazione che conosciamo, avendola affrontata anche due anni fa».

Cosa si attende da questa competizione?

«Per noi sono banchi di prova importanti, che ci saranno utilissimi per capire dove dobbiamo migliorare. Affronteremo questa Coppa con lo spirito giusto, cosa che del resto facciamo da qualche anno, cioè con il massimo dell’impegno, senza fare calcoli di sorta».

Non converrebbe cercare di risparmiarvi per il campionato?

«Assolutamente no. Quando si va in campo con l’intento di tirare il freno a meno, è la volta che succedono gli infortuni, perché la concentrazione cala. E poi a tutti i giocatori fa piacere disputare partite di questo livello».

La batosta però è sempre dietro l’angolo.

«Non è detto, perché anche in passato siamo riusciti a comportarci dignitosamente e in un paio di occasioni anche a vincere. A prescindere da quello che sarà il punteggio, il Petrarca intende onorare la sua partecipazione alla Challenge Cup».

Questo il XV annunciato dal tecnico petrarchino: Sanchez; Borgato, Ale. Chillon, Bertetti, Spragg; Walsh, Alb. Chillon; Ansell, Galatro, Bezzati; Tveraga, Fletcher; Chistolini, Fatto, Fazzari. In panchina ci saranno Caporello, Gega, Costa Repetto, Sutto, Palmer, Billot, Faggiotto, Dal Corso o Favaretto.

Rispetto all’ultima di campionato (vittoria sui Crociati Parma), Presutti fa sei cambi, lasciando a riposo Acuna e Targa, e almeno inizialmente Palmer, Sutto, Costa Repetto e Gega. Nicola Gatto per la prima volta in questa stagione parte titolare, ed è un recupero importante per la prima linea. Sono sempre ai box per infortunio (ma tutti prossimi al rientro) Kingi, Bortolussi e Cavalieri.

Per fare bene in Coppa da questa stagione c’è una motivazione in più: i 10 mila euro promessi dalla Federazione per ogni punto conquistato.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy