Rugby, Sanguin e Damiano due padovani al Petrarca

Rugby, Sanguin e Damiano due padovani al Petrarca

C’eravamo lasciati a quella memorabile sera di sabato 28 maggio, due mesi fa esatti. Al Battaglini di Rovigo il Petrarca firma l’impresa più bella, indimenticabile: batte 18-14 i Bersaglieri a domicilio e conquista lo scudetto numero 12 della sua storia, dopo 24 anni di astinenza. Le lacrime del ds Corrado Covi, quelle di Pasqualone Presutti, l’immensa gioia del presidente Enrico Toffano. Tutti flash che resteranno nei cuori dei tifosi padovani di rugby.

Tuttoneri addio. Tempo di lavoro per il ds Covi. Qualcuno ha lasciato il Petrarca dopo il trionfo più bello. Fazzari andrà al Benetton, Sodini, Galatro e Acuna sono tornati in Argentina. Fletcher si è accasato ai Crociati, mentre Mercier farà il giocatore-allenatore in Seconda Divisione francese. Borgato per impegni di lavoro non ha dato la disponibilità. Favaretto si sistemerà in A1 al Cus Verona.

Le novità. Dopo quella del terza linea Lance Persico, sono approdati all corte dei tuttoneri il preparatore atletico Giovanni Sanguin, che prende il posto di Gianfranco Beda. Sanguin, padovano doc, atleta ancora in attività con il gruppo sportivo della polizia, le Fiamme Oro.

E in prima linea un altro gradito ritorno, quello di Flavio Damiano, pilone-tallonatore, 31 anni il 18 agosto, fino a maggio con i cugini del Rovigo. Ma il ds Covi promette altre novità nei prossimi giorni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy