Volley Eagles Vergati, Artuso e Riato “Il passato non conta, i play-off sono gare a parte”

Volley Eagles Vergati, Artuso e Riato “Il passato non conta, i play-off sono gare a parte”

di Cecilia Bacco

Aria di play-off tra le fila Volley Eagles. Chi ai blocchi di partenza, chi proiettato alla prima di due gare decisive per la stagione. Serie C e Prima Divisione si giocano tutto. La squadra guidata da Luca Artuso ha in programma a Mestrino venerdì 11 maggio, ore 21.00, la finale di andata. In palio la promozione in Serie D nel doppio scontro con la Polisportiva Tencarola. «Ci hanno sempre battuti in campionato, le statistiche non sono a nostro favore, la caratura dell’avversario è importante», questo il commento di coach Artuso. La formazione Eagles Veneta Sicurezza ha chiuso sul terzo gradino del podio la regular season accedendo così alle fasi finali. Per arrivare fino a qui, il sestetto verdeblù ha superato la Green Impianti Este Volley grazie al punto racimolato al tie-break in trasferta e con il 3-0 guadagnato in casa. «Comunque vada non mi aspettavo una stagione così positiva – dice Artuso – siamo una squadra giovane che solo un anno fa ha dato tutto salvandosi a 3 partite dalla fine del campionato, invece oggi pensiamo alla promozione. Incredibile, sono orgoglioso».

Stessa soddisfazione per Riccardo Riato, timoniere delle ragazze Volley Eagles Vergati. «Abbiamo giocato un’intera stagione con 11 giocatrici, non è stato facile per le ragazze sapere di non avere cambi; con la Coppa abbiamo disputato un doppio campionato. Sono orgoglioso di tutte loro, comprese le più giovani, non si sono mai tirare indietro». Nessuna pausa per le atlete della C che a una settimana dalla chiusura del campionato vedono partire i play-off. Si comincia sabato 12 maggio, in trasferta. L’avversario è il Laguna Volley, squadra già nota alla cronaca verdeblù. Le veneziane sono cadute sotto i colpi Volley Eagles lo scorso gennaio, durante i quarti di finale della Coppa Veneto. «Il fatto che abbiamo già battuto le nostre prossime avversarie non conta nulla. I play-off sono gare a parte e per le squadre possono cambiare motivazioni, ambizioni. Anche lo stato di forma può rivelarsi diverso; oggi né noi né loro sono la stessa squadra di quattro mesi fa».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy