Volley Eagles Vergati, dura sconfitta in terra friulana

Volley Eagles Vergati, dura sconfitta in terra friulana

Commenta per primo!

Gori Wine Prata – Volley Eagles Vergati: 3 – 0

( 25 – 14,  26 – 24,  25 – 16). Tot. 1h ’07.

Gori Wine Prata: Della Corte 15, Radin 5, Tassan 16, Corazza 2, Saraceni 15, Ceccutti 4, Norbedo, Rigonat, Gionchetti (L). Non entrati: Peruch, Rampin, Delchev. Allenatore: Luciano Sturam.

Volley Eagles Vergati: Milani 5, Vianello 4, Mario 6, Trovò, Artuso 6, Mattiuzzi 7, Perciante, Lucrezia, Nicoletto, Nodari (L). Non entrati: Galtarossa, Baldin, Frison (L). Allenatore: Luca Zanon.

Note. Servizio: Gori Wine Prata: errori 11, ace 5; Volley Eagles Vergati: errori 5, ace 2. Muro: Gori Wine Prata 9; Volley Eagles Vergati 4. Ricezione: Gori Wine Prata 56%; Volley Eagles Vergati 68%. Attacco: Gori Wine Prata 63%; Volley Eagles Vergati 36%.

Volley Eagles Vergati esce malconcio dal match con la Gori Wine Prata, formazione tra le più competitive di questo girone C, motivata a inseguire il sogno promozione, sfiorato già lo scorso anno con la sconfitta ai playoff che ha visto trionfare la Pallavolo Saronno.

In poco più di un’ora i padroni di casa chiudono la gara per 3 – 0. Dopo un primo set trascorso a subire il gioco avversario, Mario e compagni acquistano fiducia nel secondo parziale, che portano ai vantaggi. Tuttavia, il cinismo dei padroni di casa dà a Prata quella marcia in più per chiudere il set 26 – 24 e pungere così nel vivo il sestetto Eagles, cui la vittoria del set avrebbe significato il pareggio.

Il terzo e ultimo parziale è la copia del primo. Volley Eagles Vergati timido in attacco e poco preciso, cede ben presto alla compattezza della formazione Gori Wine Prata.

Il gruppo di coach Zanon è ora atteso dal primo dei molti derby patavini che andranno in scena nel girone C del campionato nazionale di Serie B. Domenica 29 ottobre, ore 18.00, sarà il turno di Volley Eagles Vergati – BTM&Lametris Massanzago.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy