Volley Eagles Vergati vince e convince nello scontro salvezza con Cordenons

Volley Eagles Vergati vince e convince nello scontro salvezza con Cordenons

di Cecilia Bacco

Vollley Eagles Vergati – Piera Martellozzo: 3-0

(25 – 21, 25 – 20, 25 – 18). Tot. 1h ’15.

Volley Eagles Vergati: Milani, Lucrezia 10, Vianello 19, Galtarossa 13, Nicoletto 1, Mario 3, Artuso 1, Mattiuzzi 4, Baldin 11, Nodari (L). Non entrati: Trovò, Perciante, Frison (L). Allenatore: Luca Zanon.

Piera Martellozzo: Zanuttigh 4, Badin 2, Pegoraro 10, Vidotto 7,  Fantin 1, Paludet 1, Colussi 1, Spizzo 8, Biasi 8, Calderan, D’Ercole (L), Qarraj (L). Non entrati: Righini, Carpanese. Allenatore: Battisti Luciano.
Note. Servizio: Piera Martellozzo errori 8, ace 4; Volley Eagles Vergati errori 5, ace 4. Muro: Piera Martellozzo 5; Volley Eagles Vergati 14. Ricezione: Piera Martellozzo 61%; Volley Eagles Vergati 6%. Attacco: Piera Martellozzo 39%; Volley Eagles Vergati 54%.

Dopo la vittoria su Treviso e in attesa del vis a vis con il Silvolley Trebaseleghe, al comunale di Lissaro arriva la compagine Piera Martellozzo che alla 21ª giornata si presenta avanti di una sola lunghezza rispetto ai patavini. Quest’oggi coach Zanon schiera Nicoletto e Lucrezia per la diagonale, Galtarossa e Mattiuzzi come centrali, Vianello e Baldin gli schiacciatori; completa il quadro il solito Nodari, di guardia in difesa.

Ricordando la gara di andata, partita a senso unico in favore dei friulani, che hanno maltrattato in 3 set la squadra di Zanon mettendo a segno un perentorio 3-0, Piera Martellozzo parte forte anche nel match di ritorno cercando di guadagnare da subito margine sui patavini. Un paio di ace di Blasi, che mira dritto alla zona di confine tra Nodari e Baldin, mette alla prova la ricezione vereblù 8-10. La supremazia di Martellozzo è però destinata a esaurirsi. L’attenzione in tutti i fondamentali dei padroni di casa porta Eagles avanti per 16-11 e e poi chiudere il primo set per 25-21.

Dopo il break chiesto da coach Battisti sul 9-5 in favore di Vergati, il divario si fa ancora più consistente fino ad arrivare al 12-8 momento del cambiato palla per la formazione ospite, arrivato dopo un lungo e rocambolesco scambio messo a segno da Cordenons. Attacco e muro funzionano bene e in un batter d’occhio il parziale è sul 18-12; merito dell’ace di Galtarossa. La compagine guidata da Battisti ci prova a impensierire Mario (subentrato a Lucrezia nei primi scambi del secondo set) e compagni, ma il servizio out di Pegoraro porta Eagles sul 2-0 per 25-20.

Dopo aver spedito fuori la battuta, Pegoraro tenta di farsi perdonare mettendo a segno il primo punto Piera Martellozzo nel terzo set, ultima possibilità per Cordenons di riaprire la partita. Portare il parziale a proprio favore è proprio l’intento perseguito da friulani che non permettono al sestetto Eagles di decollare mantenendo quasi sempre la parità 11-11. Il raggiunto equilibrio da parte di Cordenons è proprio quello che serve a Vergati per tornare a difendere e contrattaccare a pieno regime, tanto da portarsi in vantaggio per 19-13. Il muro di Galtarossa su Vidotto permette a Vergati di vincere 3-0; raggiunto l’obiettivo di ottenere altri 3 punti da secondo match consecutivo decisivo per la permanenza in Serie B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy