Alta tensione a Vicenza, duro scontro verbale tra un ultras e Dalla Vecchia

Alta tensione a Vicenza, duro scontro verbale tra un ultras e Dalla Vecchia

di Redazione PadovaSport.TV

Sale la tensione a Vicenza, dopo i continui tira e molla per la vendita della società. I tifosi ieri al termine della partita pareggiata con la FeralpiSalò al Menti, hanno ribadito la chiara avversione contro società, dirigenza e Vi. Fin. Poi la scelta di campo, esplicitata da Carlo Florio, leader storico della Sud, che con il megafono in mano ha spiegato le ragioni della protesta, come riporta oggi Il Giornale di Vicenza.  “La situazione – è stato detto – è ormai insostenibile. Vi. Fin. deve vendere. Al momento nulla si può dire su Boreas, non la conosciamo e non sappiamo cosa potrà fare. Ma vale la pena provare a imboccare la strada del cambiamento. Tanto, peggio di così…”. Fuori dello stadio c’erano Francesco Pioppi, Leonardo Adamo e Stelvio Dalla Vecchia. I primi duehannoosservato in silenzio, il terzo è stato coinvolto e preso di mira. Luca Florio lo ha invitato a dire qualcosa e in modo brusco gli ha porto il megafono. Dalla Vecchia non ha voluto parlare pubblicamente e ha chiesto a cosa serva tutta questa confusione. A quel punto Florio è sbottato. «Non siamo certo noi a farla – ha detto rivolto a Dalla Vecchia -, siete voi che non siete in grado di gestire una società. Siete dei dilettanti». La contestazione si è conclusa così, inmaniera dura ma comunque ordinata e pacifica. Ora non resta che capire cosa accadrà in questa settimana che potrebbe essere decisiva per il futuro del Vicenza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy