Campodarsego, contro il Trento per l’ ultima sfida casalinga prima dei playoff. Andreucci: “Vogliamo fare bella figura”

Campodarsego, contro il Trento per l’ ultima sfida casalinga prima dei playoff. Andreucci: “Vogliamo fare bella figura”

di Gianmarco Zandonà

Il campionato di serie D arriva al suo rush finale: due gare ancora da giocare, e poi l’appendice dei playoff. Per il Campodarsego, domani alle 15, l’appuntamento è con l’ultima sfida casalinga della stagione, prima degli spareggi conclusivi. Avversario di turno, per la squadra biancorossa, è il trento, prima formazione già aritmeticamente retrocessa in Eccellenza. Queste le dichiarazioni di mister Antonio Andreucci alla vigilia della sfida.

Sul momento stagionale: “Ci aspetta l’ultima partita casalinga della stagione regolare, e vogliamo fare bella figura. In questi ultimi dieci giorni abbiamo cercato di lavorare bene e di recuperare, l’annata è lunga e ci aspettano ancora tanti impegni. Nell’ultimo match, a Cartigliano, abbiamo fatto un’altra buona partita, a dimostrazione del fatto che il Campodarsego affronta ogni impegno con serietà, e i nostri ultimi risultati lo stanno certificando. Non abbiamo regalato niente a nessuno, come è giusto che sia, e questo ci ha portato a conquistare punti importanti e ad una classifica di tutto rispetto. In queste ultime due gare cercheremo di fare più punti possibili, se poi qualcuno lì sopra inciamperà, più in alto arriveremo e meglio sarà. Continueremo con la filosofia delle ultime gare, con qualche giovane in più ma grande organizzazione”.
Sull’avversario: “Se una squadra importante come il Trento retrocede, chiaramente questo genera un po’ di sorpresa, anche nei loro stessi giocatori. Mi aspetto da questo punto di vista un avversario un po’ abbattuto, ma d’altro canto anche orgoglioso. Immagino che per loro non sia stata una settimana facile, ma ci sarà per questo anche l’orgoglio e la voglia di onorare l’impegno. Noi dobbiamo prepararci come sempre, domani cercheremo di imporre il nostro gioco, ma ci vorrà come sempre grande attenzione”.
Sulla squadra: “Abbiamo ancora Castro e Zane sulla via del recupero, ma per il resto ho visto bene la squadra: i ragazzi hanno ancora voglia di stare in campo e di divertirsi, e quando c’è questo spirito è un segnale positivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy