Campodarsego, domani c’è il Cartigliano. Andreucci: “Non esistono partite facili”

Campodarsego, domani c’è il Cartigliano. Andreucci: “Non esistono partite facili”

di Gianmarco Zandonà

Non c’è sosta, ancora poche ore e sarà di nuovo campionato. Il Campodarsego, nel tour de force di questa fine d’anno solare, è pronto per una nuova sfida: domani si gioca, in turno infrasettimanale, la 15.ma giornata del girone C di serie D, e l’ostacolo, alle 14.30 allo stadio “Gabbiano”, è il Cartigliano. Dopo tre gare senza successi (due pareggi, e la sconfitta nel recupero di Levico) i biancorossi cercano il ritorno alla vittoria per ricucire sulle prime della classe. Queste le parole dell’allenatore, Antonio Andreucci, alla vigilia della sfida.

Sul momento della squadra: “Il mese scorso abbiamo avuto moltissime gare da disputare, venivamo da un periodo di lavoro intenso e mantenere quella continuità, con qualche infortunio di troppo che ci ha colpito, non è stato semplice. Però bisogna guardare anche altri aspetti: per la gara di Levico dobbiamo certamente batterci il petto, poi però abbiamo incontrato due ottime avversarie come Sandonà e Belluno, e credo che le nostre siano state due gare buone, un Campodarsego che con tanti giovani ha tenuto testa a due buone squadre e gli ultimi due punti se li è guadagnati. Ora guardiamo avanti, ci sono ancora tante gare da giocare, dobbiamo crescere e già domani abbiamo una sfida interessante, contro una squadra che è la rivelazione positiva del girone”.

Sulla squadra: “Abbiamo recuperato sia Barison che Leonarduzzi, e queste sono due ottime notizie perché sono giocatori importantissimi per noi. Santinon è sulla via del recupero, e con l’arrivo di Michelotto credo che la rosa sia completa. Con Andrea abbiamo già lavorato insieme due anni, ha qualità e ci consente diverse soluzioni offensive: abbiamo scelto di prendere un giocatore totalmente affidabile, che mi può ricoprire diversi ruoli e che va ad aggiungersi ad un attacco di giocatori tecnici”.

Sull’avversario: “Il Cartigliano ha dei giocatori in attacco che hanno dimostrato di potersela giocare bene in questa categoria. Attenzione a questa squadra: malgrado ci siano molti ragazzi che vengono dall’Eccellenza, non sono da prendere sotto gamba. Una squadra che fa dell’amalgama e del gruppo la sua forza, noi dobbiamo essere coscienti che in questo campionato non esistono partite facili. Dobbiamo avere come punto di riferimento solo noi stessi e le nostre prestazioni, non perdere mai di vista il lavoro che facciamo”.

Sulla partita: “Ci presentiamo a questa gara con tanta voglia di far bene, il morale è alto anche se non vinciamo da tre gare perché siamo consapevoli di quello che abbiamo fatto. Non sono due risultati o una settimana meno positiva ci tolgono l’entusiasmo. Il Cartigliano ha fame di punti, è una squadra che comincia ad essere consapevole della difficoltà della categoria, ma una squadra che sta facendo bene e che ha dei giocatori interessanti. Sono certo che venderanno cara la pelle”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy