Campodarsego-Montebelluna, Andreucci: “Vorrei vedere più aiuto reciproco in squadra”

Campodarsego-Montebelluna, Andreucci: “Vorrei vedere più aiuto reciproco in squadra”

di Redazione PadovaSport.TV

Archiviata la sosta con la bella vittoria sul difficile campo del Sankt Georgen, il Campodarsego si rituffa nel campionato di serie D ed è pronto alla 28esima giornata. Domani, alle 14.30, allo stadio “Gabbiano” arriva il Montebelluna, formazione inserita nel gruppone di metà classifica ma non ancora sicura della salvezza, visto che in tre punti, quelli della lotta playout, ci sono ben sei squadre. Queste le dichiarazioni alla vigilia dell’allenatore del Campodarsego, Antonio Andreucci.

Sulla ripresa della squadra: “Ripartire dopo una sosta, con una bella vittoria, è ovviamente positivo. Se poi è fatta in rimonta, ancora meglio. Chiaramente abbiamo giocato una gara, domenica scorsa, nella quale abbiamo creato molto e avremmo potuto chiudere prima i conti. Una gara che si era messa un po’ in salita, ma che con la dovuta calma siamo riusciti a riportare nei giusti binari. La gara di Brunico ci ha insegnato una cosa, che ci potrebbe servire anche più avanti: e cioè che una squadra si deve aiutare molto, per uscire da periodi o da situazioni meno facili. Mi auguro che già domani, contro un Montebelluna bisognoso di punti ma che è ottima dal punto di vista tecnico, mi aspetto che ci sia l’aiuto reciproco in campo, ancora di più. In questo finale di stagione, recuperare le energie aiutandosi può essere la forza della squadra”.
Sulla partita di domani: “Il Montebelluna all’andata partì molto forte e nel secondo tempo noi li mettemmo sotto, finì in parità anche se avremmo potuto vincerla. Domani troveremo una squadra dai valori tecnici molto buoni, che in questo momento sta lottando per rimanere fuori dai playout, ma noi vogliamo allungare la nostra serie positiva che domenica è ripartita. Sarà una partita intensa”.
Sull’avversario: “Credo che molti infortuni li abbiano limitati. Il Montebelluna è una squadra che oltre ad avere esperienza ha individualmente ottimi elementi. Ci sta che, in un campionato così equilibrato, perdere qualche giocatore importante possa essere un problema e possa farti perdere alcune posizioni”.
Sulla squadra: “Noi stiamo bene, ai box abbiamo il solo Franciosi e stiamo continuando a lavorare: vogliamo mettere un mattone alla volta, per chiudere questo campionato nella miglior posizione possibile”.
Sull’atteggiamento: “Alla squadra chiederò come sempre grande compattezza. Chiederò di costruire il gioco da dietro nella maniera che finora ci ha consentito di mettere in evidenza le nostre doti, ma soprattutto mi piacerebbe vedere un atteggiamento di aiuto reciproco da parte di tutti: un ulteriore tassello che ci potrebbe far fare risultati nelle ultime partite”.

Speciale Dilettanti, ritorna il premio VivGroup. Ecco le nomination dedicate all’Eccellenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy