Este-Campodarsego, scintille nel post partita: dalla corsa in campo del vice presidente allo “scambio di battute” in spogliatoio

Este-Campodarsego, scintille nel post partita: dalla corsa in campo del vice presidente allo “scambio di battute” in spogliatoio

di Redazione PadovaSport.TV

Il gol in pieno recupero di Max Giusti ha infiammato il post partita di Este-Campodarsego, derby padovano imprevedibile e mai banale. Il colpo di testa dell’ex Vicenza al 93′ ha regalato ai giallorossi un insperato pareggio che ha scatenato la gioia della panchina: lo scatto da centometrista del vice presidente Stefano Marchetti, corso ad abbracciare il giocatore sotto la tribuna, ne è la prova (sarà squalificato per questo?). L’euforia del dirigente non è piaciuta troppo al Campodarsego, e così, il fischio finale arrivato di lì a poco ha messo fine solamente alla disputa sul rettangolo verde, non a quella tra le due squadre, entrate negli spogliatoi ancora con gli animi caldi. Tra i più incavolati il biancorosso Zane, incredulo per il gol del definitivo 2-2: qualche parola forse di troppo che ha fatto andare su tutte le furie il centrocampista dell’Este De Giorgio (“Imparate l’educazione” avrebbe urlato) e il preparatore Gino Sterchele (ex Padova) che ha cercato (solo a parole per fortuna) di far valere l’imponente stazza fisica. Mai banale Este-Campodarsego, dicevamo, tanto che il presidente del Campodarsego Daniele Pagin, in trasferta a Este, è solito entrare dieci minuti dopo e uscire dieci minuti prima per evitare schermaglie e polemiche: l’ostilità tra le due squadre nasce probabilmente due anni fa con l’Este che nel girone di ritorno sconfigge 2-0 il Campodarsego, al tempo seconda forza del campionato dietro al super Venezia di Tacopina. Anche allora esultanze smodate e gran ressa nel finale. Con un ulteriore rewind, ritorna in mente la vittoria del San Paolo di Attilio Gementi (allora direttore sportivo) sull’Este: altro motivo per cui, tra i protagonisti di oggi di Este-Campodarsego, c’è ancora un po’ di attrito. Solo storie di campo in fondo, basta che tutto resti nei confini della sana rivalità.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy