Serie D, il Campodarsego si rialza ma in vetta vincono tutte

Serie D, il Campodarsego si rialza ma in vetta vincono tutte

di Gianmarco Zandonà

Tre punti importantissimi per i biancorossi di mister Andreucci, strappati in una trasferta difficile come quella di Brunico. L’obiettivo era rialzarsi dopo il pareggio contro la Clodiense e la sconfitta bruciante contro l’Arzignano. Missione compiuta: il Campodarsego conquista un successo in rimonta ed espugna il campo del Sankt Georgen.

CRONACA E TABELLINO (dal sito del Campodarsego Calcio)

Una partita tirata che, complice la squalifica di Leonarduzzi, mister Andreucci decida di giocarsi con una difesa giovane e una squadra con grande esperienza dalla cintola in su, e nella prima frazione i biancorossi non demeritano affatto, tanto che nei primi 25 minuti sono almeno quattro le palle-gol fallite dei padovani, a vario titolo con Vuthaj, Seno, Trento e Colman Castro, da azione manovrata o sugli sviluppi di calci piazzati. E invece, quando meno te l’aspetti, gli altoatesini si confermano squadra cinica quando le si concede il fianco: al 30′, praticamente alla prima occasione del match, il Sankt Georgen passa in vantaggio con il colpo di testa di Colosio, che dal cuore dell’area scavalca Cazzaro. Il Campodarsego si scuote già prima dell’intervallo, e va vicinissimo al pari (senza trovarlo) con il colpo di testa di Vuthaj che si spegne alto. Nella ripresa ancora biancorossi padroni del campo, ma il primo pericolo è ancora dei padroni di casa, che al 21′ falliscono il bis con Bacher, che si presenta davanti al portiere ma colpisce il palo. Forse, l’episodio che scuote definitivamente i biancorossi: passa un solo minuto, e Zane, sull’assist di Santinon, pareggia i conti dal limite con un tiro forte e teso che si insacca. Altre due occasioni, fallite da Santinon e Raimondi, poi al 35′ si concretizza il meritato vantaggio del Campodarsego: Vuthaj raccoglie una corta respinta di Negri e gonfia la rete, completando la rimonta. Nel finale, Caporali non riesce a chiudere i conti calciando alto, ma non fa differenza: il Campodarsego vince 2-1 e coglie una fondamentale vittoria esterna.

ST.GEORGEN-CAMPODARSEGO 1-2
SANKT GEORGEN: Negri, Harrasser, Althuber, Ritsch, Bacher, Orfanello (33′ st Boggian), Baldo (29′ st Stark), Messner, Colosio, Treccani, Cia.
A disposizione: Demetz, Aichner, Schwingshackl, Gruber, Brugger, Lercher, Gieri.
Allenatore: P. Morini.
CAMPODARSEGO: Cazzaro, Santinon (43′ st Dario), Scandilori (13′ st Barison), Zane, Colman Castro, Seno, Caporali, Trento, Vuthaj, Raimondi (43′ st Scapin), Michelotto (13′ st Pelizzer).
A disposizione: Tonello, Giorgi, Nnodim, Bedin, Pilotto.
Allenatore: A. Andreucci.
Arbitro: De Angeli di Milano.
Reti: 30′ pt Colosio; 22′ st Zane, 35′ st Vuthaj.
Note: ammoniti Ritsch, Bacher, Cia (SG); Vuthaj, Barison e Trento (C). Calci d’angolo 3-7. Recupero 2′ e 5′.

 

RISULTATI

 

Riparte la marcia dei patavini che però non  guadagnano punti su nessuno, perchè vincono tutte le squadre che abitano la vetta della classifica. L’Adriese ne rifila tre (tripletta di Aliù), ma l’Arzignano non molla e tra le mura amiche supera il Belluno in una partita ricca di gol e rimane a -1. Vince alla grande anche l’Union Feltre contro il Bolzano, facendo un piccolo favore ai padovani, che ora stazionano a tre punti da entrambe le squadre, in piena zona playoff.

 

Adriese-Cjarlins Muzane 3-0

Arzignano-Belluno 3-2

Montebelluna-Tamai 1-0

Chions-Delta 1-3

Clodiense-Cartigliano 1-0

Este-Sandonà 0-0

Levico-Trento 1-2

St.Georgen-Campodarsego 1-2

Union Feltre-Bolzano 3-0

 

CLASSIFICA

 

Adriese 55 Arzignano 54 Union Feltre 50 Campodarsego 47 Bolzano 44 Delta Porto Tolle 41 Este 36 Montebelluna, Chions 34 Cjarlins Muzane, Cartigliano 33 Belluno 32 Sandonà 31 St. Georgen 29 Levico 27 Clodiense 26 Trento, Tamai 22

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy