Comanda il Bassano, Bianchi: “Ora lavoriamo per non soffrire come nel finale a Fermo”

Comanda il Bassano, Bianchi: “Ora lavoriamo per non soffrire come nel finale a Fermo”

Con il pareggio di ieri sera tra Pordenone-Gubbio, il Bassano si gode mezza settimana da capolista. Nicolò Bianchi,
man of the match a Fermo, tiene i piedi ancorati al suolo. Con realismo, commenta a Il Giornale di Vicenza. ” «Negli ultimi 20 minuti cisiamo fatti schiacciare troppo – ammette – una squadra come la nostra non può subire in quel modo, abbiamo le qualità per avanzare e palleggiare per far respirare il nostro pacchetto difensivo senza farsi imbottigliare come è accaduto nel finale a Fermo. E’ evidente che su questo aspetto c’è ancora tantissimo da lavorare, se vogliamo crescere e recitare un ruolo importante in campionato è un particolare da registrare al più presto. Il mio gol? Sono felice perchè quel tipo di combinazione con Grandolfo la proviamo spesso in allenamento e stavolta è una giocata che ha pagato tantissimo». La testa è già al Teramo dopodomani. «Guardate che Tonino Asta non l’avete avuto solo voi, ma anch’io aMonza e vi assicuro che pochi caricano lo spogliatoio come lui prima di una partita: Tonino prepara ogni gara come fosse una finale – garantisce Bianchi – sono certo che troveremo davanti un avversario di gran combattimento, occhi aperti».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy