Il Padova affonda il Bassano: mai così male dal ’68

Il Padova affonda il Bassano: mai così male dal ’68

Una serie buia del genere mancava da 49 anni per i giallorossi e De Cenco si conferma la “bestia nera”

La sconfitta inflitta dal Padova al Bassano, affonda i giallorossi (che ora devono guardarsi alle spalle più che nutrire velleità di play-off). Un filotto negativo storico: la settima sconfitta di fila in campionato è una sequenza negativa che non si è mai realizzata dal 1968, dalla fusione benedetta anche dall’avvocato Campana.
C’è anche una certezza dopo l’1-0 del’Euganeo. Caio De Cenco appena incrocia Bassano diventa demoniaco: è lui il giustiziere della notte patavina, come sottolinea Il Giornale di Vicenza era ancora lui lo scorso anno nelle tenebre del Bottecchia in maglia Pordenone ad autografare la tripletta del 3-0 friulano e sempre il brasiliano 4 anni fa col Monza sbattè fuori i giallorossi dalla semifinale playoff per la C1. Cinque gol d’autore ed altrettante pugnalate mortali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy