Il Vicenza perde il primo “pezzo”: negato l’utilizzo del Centro tecnico Morosini

Il Vicenza perde il primo “pezzo”: negato l’utilizzo del Centro tecnico Morosini

di Redazione PadovaSport.TV

Il Vicenza, ormai allo sbando, da oggi non ha più un campo dove allenarsi. Non c’è infatti alcuna disponibilità ad utilizzare i campi del centro tecnico Morosini di Isola Vicentina, come riferisce il sito biancorossi.net. La conferma arriva direttamente dall’avvocato Roberto Atzeni che, per togliere ogni dubbio, in questo caso non rappresenta Boreas bensì risponde nelle vesti di amministratore della River, proprietaria dei campi di gioco. Questo il suo comunicato: “La presente per comunicarvi che la società da me assistita intende ottenere l’immediato rilascio dei campi da gioco del Centro Morosini di Isola Vicentina, attualmente utilizzati senza alcun titolo. Preciso altresì che non vi è la disponibilità ad intavolare alcun tipo di trattativa con l’attuale proprietà. La mia patrocinata, da sempre vicina alla squadra e ai colori del Vicenza Calcio, è costretta ad assumere una tale decisione in ragione dell’inattendibilità dei comportamenti tenuti dall’amministratore unico di Vicenza Calcio e dell’impossibilità di affidare la gestione di un asset, economicamente rilevante, a soggetti, enti o società privi di reale credibilità e che hanno impedito di accertare, anche sommariamente, la loro consistenza patrimoniale”. Accadimento annunciato che aggrava ulteriormente una situazione drammatica che vede i giocatori del Vicenza che non sapranno nemmeno dove andare ad allenarsi.

Leggi anche >> Vicenza caos, Alimi non ha i soldi per tornare a casa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy